20 maggio 2017 6 20 /05 /maggio /2017 16:52

Fra le tante idee circolanti in questo periodo, molto interessante è quella del rifacimento del ponte di Arcè inserendo una moderna turbina ad immersione direttamente sotto di esso. Il sistema funzionerebbe incanalando l’acqua con una specie di sbarramento verso l’arcata sulla destra idrografica, e quindi in territorio di Bussolengo, sfruttando semplicemente la corrente del fiume. La tipologia della centrale è analoga a quella già funzionante alla diga del Chievo e a quella, quasi ultimata, alla diga di S.Giovanni Lupatoto e permette di produrre energia per il fabbisogno di circa 2000 famiglie.

Il progetto, proposto dalla Technital è stato approvato dal Genio Civile di Verona ed è stata avviata la procedura di Valutazione dell’Impatto Ambientale. Il ponte, vista l’inadeguatezza a sostenere le esigenze del traffico attuale e ritenuto pericoloso nelle sue strutture anche al passaggio ciclopedonale, era stato chiuso totalmente già nel dicembre dello scorso anno. Ora il suo rifacimento risulta possibile potendone sostenere il costo con il ricavato della produzione di energia pulita consentita dalla nuova centrale.

Sembra inoltre che lo stesso intervento possa essere realizzato anche per il ponte di Settimo, costruito nello stesso periodo e di analoga tipologia del ponte di Arcè, così da creare un sistema che porrebbe il territorio di Bussolengo all’avanguardia nella produzione di energia rinnovabile.

Gli Amici Della Bicicletta di Verona, da sempre sensibili agli argomenti ecologici, si sono fatti promotori, attraverso il progetto “ECOMUSEO” del recupero e della fruizione delle realtà storiche che riguardano la produzione di energia idroelettrica sorte a cavallo tra l’ 800 e il ‘900, proponendo di rendere utilizzabili gli argini dei canali che, collegati con le piste ciclabili esistenti creassero una sorta di percorso di attraversamento della città di Verona fino ad ora problematico per la mobilità sostenibile. In quest’ottica è stata organizzata l’ ENERGITA, una pedalata ecologica che quest’anno, visto le premesse sopra descritte, ha visto il suo svolgersi nel territorio di Bussolengo coinvolgendo un buon numero di appassionati pedalatori, per essere presenti alla presentazione del progetto.

Nel nostro servizio, il sindaco di Bussolengo Paola Boscaini delinea le caratteristiche e le finalità dell’opera e il presidente degli Amici delle Bicicletta di Verona Corrado Marastoni illustra l’iniziativa “Ecomuseo”. Infine Marco Passigato dell’Università di Verona, accompagnatore dei ciclisti, coglie gli aspetti significativi del progetto… se son rose fioriranno… almeno speriamo!

Condividi post

Published by veronareport.over-blog.it
scrivi un commento

commenti

Contatta Verona Report

Ricerca Nel Sito

Sostenitori

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

seguici_su_facebook.png

 

 

 

Le nostre rubriche


Eventi

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

CORSI E CONCORSI

Mondo Associativo