4 giugno 2011 6 04 /06 /giugno /2011 14:22

 

 

 

Reti: Pt. 19’ Tona

Torres: Criscione, Camporese, Motta, Stracchi, Tona, Fuselli, Domenichetti (19’ st. Pintus), Cortesi, Panico ( 48’ st. Manca), Fadda (14’ st. Parejo), Iannella.
Allenatore: Tore Arca.

Bardolino Verona: Ohrstrom, Mascanzoni ( 41’ st. Visconti), Ledri, Di Criscio, Stefanelli, Cassanelli, Toselli (1’ st. Belfanti), Gabbiadini, De Stefano ( 22’ st. Battocchio), Girelli, Cantoro.
Allenatore: Renato Longega.

 

Arbitro: Giovanni Nuvoli di Alghero.

Note: Giornata soleggiata, terreno in buone condizioni, spettatori circa 200. Ammonite Camporese, Belfanti. Recupero 0 e 3, angoli 12-5.


Sassari.
Nella penultima giornata del massimo campionato le ragazze del Bardolino Verona escono sconfitte di misura dal difficile campo della Torres campione d’Italia a conclusione di un match ben giocato dalle gialloblu.

Mister Longega, orfano in attacco della Da Rocha, impegnata con la mafwsta-sport-20-copia-1.jpgglia della Nazionale brasiliana, opta per un prudente 5-4-1 con Gabbiadin i e Girelli ad alternarsi come punta avanzata.
 Bardolino Verona molto attento e ordinato in avvio di gara con le venete che falliscono due grandissime occasioni per passare in vantaggio nel primo quarto d’ora.
Melania Gabbiadini lanciata alla perfezione da Girelli scatta in posizione regolare ma davanti a Criscione si fa chiudere lo specchio e conclude malamente a lato. 
Poco dopo ancora la numero otto gialloblu si incunea centralmente eludendo la tattica del fuori gioco delle sarde, riceve da Girelli ma davanti alla porta spalancata si mangia un gol già fatto complice un rimbalzo irregolare della sfera.
’E necessario attendere il 19’ per assistere alla prima conclusione pericolosa delle campionesse d’Italia con Iannella che chiama Ohrstrom alla difficile deviazione in angolo.
’E il preludio allo strano gol del vantaggio sardo: Fuselli in posizione regolare si ritrova tutta sola in area, la numero sei appoggia a Elisabetta Tona per la più facile delle realizzazioni.
Patrizia Panico lasciata incredibilmente sola coglie la base del palo, e poco dopo Ohrstrom con un colpo di reni tocca in angolo il pallone calciato da Domenichetti.
Si rivede il Bardolino Verona in avanti con il calcio di punizione calciato da Girelli con sfera che si stampa contro la traversa.
Nell’intervallo mister Longega lascia negli spogliatoi De Stefano per la giovane Belfanti.
Nella ripresa dopo 18 minuti senza emozioni il match si riaccende improvvisamente quando la neo entrata Parejo su calcio piazzato dal limite coglie il palo, ripfwsta-sport-21.jpgrende Fuselli che chiama Ohrstrom all’intervento.
Numero uno gialloblu straordinaria in altre due occasioni: sulla conclusione di Iannella respinta da due passi e sul tiro a botta sicura di Fuselli con sfera deviata in angolo.
Ancora Torres in avanti con Elisabetta Tona che incorna di un soffio a lato.
Torna a farsi rivedere in avanti il Bardolino Verona alla mezz’ora con Melania Gabbiadini che gira la sfera a lato.
La Torres ha qualche distrazione difensiva con Criscione che rischia l’autorete, ma le scaligere non ne approfittano,
Al 39’ Cantoro in area di rigore potrebbe far male ma di prima intenzione calcia tra le braccia di Criscione. ’E l’ultima opportunità per raddrizzare la partita.
Il match si conclude dunque con la vittoria per una rete a zero delle campionesse sarde che stanno frantumando tutti i record nella quarantennale storia del calcio femminile italiano.
Gabbiadini e compagne, attualmente al sesto posto in classifica, sabato cercheranno di concludere in bellezza il campionato nella gara casalinga con la Rerggiana.

Condividi post

Published by veronareport.over-blog.it - in Sport
scrivi un commento

commenti

Contatta Verona Report

Ricerca Nel Sito

Sostenitori

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

seguici_su_facebook.png

 

 

 

Le nostre rubriche


Eventi

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

CORSI E CONCORSI

Mondo Associativo