5 novembre 2016 6 05 /11 /novembre /2016 21:51
corso di VIDEO MAKER

Siamo nell’era dell’informazione a grande Velocità. L’immagine e i video sono divenuti canali capaci di veicolare efficacemente l’informazione. Se sono tante le persone che apprezzano un reportage o un documentario di qualità e se sono tante le persone che per necessità o amatorialmente filmano piccole sequenze della realtà quotidiana, invece solo pochi hanno dimestichezza con gli strumenti e le conoscenze necessarie all’attività di chi filma e trasforma il materiale visivo in un efficace reportage di pochi minuti capace di ottimizzarne la durata e l’efficacia delle immagini scelte mantenendo elevato l’attenzione e l’interesse dello spettatore.

corso di VIDEO MAKER

VERONA REPORT dalla passione e competenze del proprio staff di volontaril, Associazione Culturale La Pianura con il ramo AREATV , coadiuvato dal Circolo NOI “Il Ciliegio” e da professionisti della comunicazione didattica Think Comics recentemente apprezzati nelle loro performance al Parco Sigurtà, propone al territorio di Bussolengo

il primo corso di VIDEO MAKER.

Il corso verrà svolto settimanalmente in una decina di incontri serali a partire da Gennaio 2017.

corso di VIDEO MAKER

Tematiche del corso:

Attrezzatura; tecniche di ripresa; riprese in esterni; acquisizione, importazione e introduzione al montaggio; montaggio video semplice; montaggio video avanzato; realizzazione video finale; analisi dei lavori svolti.

Verona Report si riserverà di proporre alla fine del corso agli studenti più meritevoli e motivati, degli spazi sul proprio portale dedicati ai lavori di video-montaggio più belli realizzati durante e dopo il corso.

Per informazioni e iscrizioni vi invitiamo a contattare VeronaReport

scrivendoci a info@veronareport.it

Le iscrizioni resteranno aperte fino al completamento dei posti disponibili.

Published by veronareport.over-blog.it - in corsi
scrivi un commento
27 ottobre 2016 4 27 /10 /ottobre /2016 20:36
ECOMUSEO DELL’ENERGIA PULITA

Ci sono opere a Verona che hanno profondamente cambiato il nostro territorio.

Se guardiamo la città dall’alto ci accorgiamo quale grande risorsa possano essere i numerosi canali che hanno origine dall’Adige e che formano la nervatura di un sistema costituto da opere di presa, dighe e centrali, che sono la testimonianza architettonica e ingegneristica di un periodo storico che ha inizio a cavallo tra l’800 e il 900.

Il progetto che presentiamo propone la creazione di un Ecomuseo dell’Energia Pulita, Si tratta di un percorso ciclopedonale che percorre in buona parte gli argini dei canali che alimentano le centrali idroelettriche nella zona sud-est di Verona e segue il corso dell’Adige riscoprendo zone verdi ancora intatte. Un museo diffuso che promuove la scoperta e la valorizzazione delle opere che nel corso degli anni hanno permesso l’utilizzo delle acque dell’Adige per la produzione di energia idroelettrica ed è caratterizzato da tre aspetti fondamentali:

ECOMUSEO DELL’ENERGIA PULITA
  • L’aspetto storico-didattico: per far conoscere le realtà storiche della produzione di energia da fonte rinnovabile, quindi non inquinante, un modo per sensibilizzare le nuove generazioni.
  • L’aspetto della mobilità sostenibile: quindi una tangenziale ciclabile da Nord-ovest a Sud-est collegabile, con varie diramazioni a quei tratti di ciclabile già esistenti, permettendo di mettere in comunicazione i borghi periferici della città.
  • L’aspetto ecologico-naturalistico con la riscoperta delle zone verdi incontaminate a ridosso della città. Quindi la valorizzazione dell’Adige e il suo ecosistema, un ambiente fluviale da conoscere e preservare.
ECOMUSEO DELL’ENERGIA PULITA

Il percorso parte dalla Diga di Chievo e arriva fino alla centrale di Zevio, seguendo una straordinaria logica temporale e geografica.

Lo sfruttamento delle acque del fiume è infatti iniziato a Chievo nel 1887 con la messa in funzione del Camuzzoni e le opere successive sorgono via via sempre più a valle, fino ad arrivare alla Centrale di Zevio messa in funzione nel 1959.

La lunghezza del percorso è di circa 25 chilometri di cui circa 14 sono già pista ciclabile.

ECOMUSEO DELL’ENERGIA PULITA

Dei rimanenti 11 chilometri una parte si svolge lungo gli argini dei canali idroelettrici di competenza dell’AGSM e dell’ENEL, parte sull’argine dell’Adige la cui competenza è del Genio Civile che a già avviato un’opera di recupero a scopo ciclopedonale e alcuni altri brevi tratti sono su strade asfaltate a traffico ridotto o con pista ciclabile da realizzare.

Questa ciclabile potrebbe costituire un’arteria strategica di collegamento tra la parte nord e la parte sud di Verona attualmente collegate da strade altamente trafficate ed escludenti le biciclette e le allaccianti ai vari quartieri ne amplierebbero la fruibilità e la potenzialità.

ECOMUSEO DELL’ENERGIA PULITA

Con il già previsto collegamento della ciclopista del Biffis con la diga del Chievo, la nostra ciclabile dell’energia pulita permetterà di completare il macro itinerario che in riva destra permette di scendere dalla Val d’Adige superare Verona e proseguire verso la foce

Inoltre, è novità del 2016., presso la Centrale di Bussolengo è stato allestito un primo museo sulla storia dell’energia elettrica e del Canale Biffis. Si prospetta quindi un ampliamento a nord della Via Ciclabile dell’energia Pulita fino a Rivoli dove da tempo sono attive anche alcune pale eoliche.

L’Ecomuseo dell’Energia Pulita è un progetto ambizioso e sarà un patrimonio collettivo che potrà realizzarsi con una grande sinergia tra gli enti gestori delle centrali, i comuni, le associazioni, le scuole, gli ordini professionali e tutte le persone che come noi vogliono valorizzare il territorio nel quale vivono e promuovere la mobilità dolce.

Come si dice “anche il viaggio più lungo inizia con il primo passo” o nel nostro caso con il primo giro di ruota.

ECOMUSEO DELL’ENERGIA PULITA
ECOMUSEO DELL’ENERGIA PULITA
ECOMUSEO DELL’ENERGIA PULITA
ECOMUSEO DELL’ENERGIA PULITA
ECOMUSEO DELL’ENERGIA PULITA
ECOMUSEO DELL’ENERGIA PULITA
ECOMUSEO DELL’ENERGIA PULITA
ECOMUSEO DELL’ENERGIA PULITA
ECOMUSEO DELL’ENERGIA PULITA
ECOMUSEO DELL’ENERGIA PULITA
ECOMUSEO DELL’ENERGIA PULITA
ECOMUSEO DELL’ENERGIA PULITA
ECOMUSEO DELL’ENERGIA PULITA
ECOMUSEO DELL’ENERGIA PULITA
ECOMUSEO DELL’ENERGIA PULITA
ECOMUSEO DELL’ENERGIA PULITA
ECOMUSEO DELL’ENERGIA PULITA
ECOMUSEO DELL’ENERGIA PULITA
ECOMUSEO DELL’ENERGIA PULITA
ECOMUSEO DELL’ENERGIA PULITA
Published by veronareport.over-blog.it
scrivi un commento
22 ottobre 2016 6 22 /10 /ottobre /2016 20:10
Soulful Ladies

Continuiniamo ad alimentare la nostra rubrica, Verona in....Musica. Le Soulful Ladies, Carolina e Giada, propongono un repertorio di cover pop/soul internazionali e non, arrangiate con chitarra acustica e voce. Carolina della Villa Silva insegna canto e propedeutica musicale in alcune scuole del veronese e sta conseguendo una laurea in "Music performance" presso l'Experience Music Academy di Montagnana. Giada "Jade" Ferrarin, chitarrista acustica ed elettrica, insegnante, è diplomata al CPM music institute di Milano e sta conseguendo una laurea in chitarra jazz al Conservatorio "Luca Marenzio" di Brescia. Occasionalmente le “Ladies” collaborano con Sara Alessandrini, batterista e percussionista, che arricchisce la formazione. Un progetto di classe interamente al femminile adatto a qualsiasi situazione nato circa due anni fa e che ora ha in programma più di sessanta concerti ed un tour busking europeo.

Published by veronareport.over-blog.it - in musica
scrivi un commento
15 ottobre 2016 6 15 /10 /ottobre /2016 15:48
 PARCO GIARDINO & CARROZZE

Un fantastico salto nel passato: è questo ciò che è avvenuto domenica 25 settembre 2016 nella splendida cornice del pluripremiato Parco Giardino Sigurtà.

È stata l’occasione per ammirare 20 carrozze d’epoca ottocentesca, assistere a romantici pic-nic sull’erba e per i più piccoli partecipare al battesimo della sella e della carrozza.

 PARCO GIARDINO & CARROZZE

Domenica 25 settembre 2016 si è tenuto per la prima volta al Parco Giardino Sigurtà un evento imperdibile per fare un salto nel passato. Grazie alla collaborazione del Gruppo Italiano Attacchi, i visitatori hanno potuto ammirare una ventina di elegantissime carrozze di stile ottocentesco trainate da cavalli: questi mezzi hanno sfilato nella fiabesca cornice del Parco per partecipare ad un Concorso di Eleganza. Migliaia i visitatori di tutte le età sono accorsi al Parco Giardino, complice anche uno splendido sole: oltre a fotografare le fioriture di fine estate (come rose e ninfee) e calarsi nell’atmosfera dell’800, gli amanti della Natura hanno potuto assistere a romantici pic-nic sull’erba d’altri tempi, ammirare lo storico calesse per cui il Dottor Sigurtà nel 1941 acquistò il Parco e godersi lo spettacolo delle tre esibizioni in costume del corpo di ballo Venezia Ottocento, con oltre 30 ballerini che hanno riproposto le danze veneziane del tempo, con la coreografia di Sarah Ovan.

 PARCO GIARDINO & CARROZZE

I più piccoli, invece, hanno partecipato all’indimenticabile esperienza del Battesimo della Sella, grazie ad un simpatico pony, e al battesimo della carrozza per un tour davvero entusiasmante.

 PARCO GIARDINO & CARROZZE
 PARCO GIARDINO & CARROZZE
 PARCO GIARDINO & CARROZZE
 PARCO GIARDINO & CARROZZE
 PARCO GIARDINO & CARROZZE
 PARCO GIARDINO & CARROZZE
 PARCO GIARDINO & CARROZZE
 PARCO GIARDINO & CARROZZE
 PARCO GIARDINO & CARROZZE
 PARCO GIARDINO & CARROZZE
 PARCO GIARDINO & CARROZZE
 PARCO GIARDINO & CARROZZE
 PARCO GIARDINO & CARROZZE
 PARCO GIARDINO & CARROZZE
 PARCO GIARDINO & CARROZZE
 PARCO GIARDINO & CARROZZE
 PARCO GIARDINO & CARROZZE
Published by veronareport.over-blog.it
scrivi un commento
13 ottobre 2016 4 13 /10 /ottobre /2016 12:46
ADIGEMARATHON 2016

E’ andata in scena Domenica 2 ottobre 2016 la tredicesima edizione dell’ Adigemarathon, valida, anche quest’anno come tappa della “Classic Canoe Marathon World Series”.

All’importante appuntamento hanno partecipato oltre 1300 concorrenti arrivati da tutta Italia e da molte nazioni, suddivisi nelle varie categorie di natanti. E’ stato tutto un turbinìo di colori lungo i 35km dello spettacolare corso dell’Adige dalla “Terra dei Forti” alla Valpolicella.

La partenza degli agonisti, a Borghetto d’Avio si è data sotto una fastidiosa pioggerella, ma gli atleti, abituati a situazioni critiche non si sono persi d’animo mostrando fin da subito grinta e agonismo. Superate le rapide al ponte di Peri, tutto è filato liscio fino all’arrivo a Pescantina

ADIGEMARATHON 2016

A Dolcè si sono dati appuntamento gli appassionati di rafting per la tappa dell’Italian Rafting Cup e, novità di quest’anno, la Mezza Maratona riservata ai ragazzi dai 12 ai 15 anni, come pure, sempre sulla stessa distanza, la gara di Sup le cui partenze sono state davvero spettacolari.

L’Adigemarathon, organizzata dai Canoa Club di Pescantina e Borghetto d’Avio ha potuto contare sul contributo fondamentale di quasi 400 volontari chi il presidente Vladi Panato ha voluto doverosamente ringraziare. Oltre a garantire la sicurezza lungo il fiume, i volontari. Tra cui, Protezione Civile, Gruppi Alpini e Sezioni Avis hanno provveduto a viabilità e logistica, alla preparazione dei ristori e a tutti quei servizi indispensabili per il corretto svolgimento della manifestazione.

ADIGEMARATHON 2016

A Pescantina, nella zona del traguardo è stata allestita la tradizionale mostra-mercato di canoe e materiale tecnico e ha funzionato un fornito punto di ristoro.

E’ stata come sempre una grande festa per gli appassionati di canoa e canottaggio e anche il tempo dopo una mattinata grigia si è volto al bello. L’evento ha saputo attrarre un numeroso pubblico attento e interessato lungo tutto il percorso della gara e questa è la conferma che in questi tredici anni la manifestazione ha conosciuto una costante crescita ed è diventata una delle gare più importanti a livello mondiale. Un eccellente risultato dovuto al lavoro di molti appassionati che inoltre ha contribuito alla promozione del territorio, non solo sotto il profilo sportivo, ma anche storico, naturalistico, culturale e delle varie tipicità.

ADIGEMARATHON 2016
ADIGEMARATHON 2016
ADIGEMARATHON 2016
ADIGEMARATHON 2016
ADIGEMARATHON 2016
ADIGEMARATHON 2016
ADIGEMARATHON 2016
ADIGEMARATHON 2016
Published by veronareport.over-blog.it
scrivi un commento
8 ottobre 2016 6 08 /10 /ottobre /2016 16:05
FESTA D’ESTATE 2016 E 42^ MOSTRA DELLE PESCHE

E’ ormai l’appuntamento fisso di fine agosto a Bussolengo la “Festa d’Estate” che in questa sua edizione ha celebrato la 42° Mostra delle pesche mostrando al numeroso pubblico presente i suoi prodotti d’eccellenza. Il centro storico del paese si è animato di musica e spettacoli vari organizzati in collaborazione fra le associazioni del territorio e l’amministrazione comunale.

Nei giorni dal 18 al 22 agosto si è svolto un ricco programma che prevedeva musica dal vivo e rappresentazioni con il clou nello spettacolare evento di villa Spinola: “Luci sull’acqua”.

FESTA D’ESTATE 2016 E 42^ MOSTRA DELLE PESCHE

In parte bersagliato dal maltempo che ha fatto spostare alcuni eventi nelle serate successive, la festa si è svolta tutto sommato regolarmente e ha attratto un gran numero di persone che hanno affollato gli stand gastronomici allestiti per l’occasione. Grazie al progetto “Pagus Pictus” è stato possibile visitare le chiese di S. Valentino, S. Rocco, S. Salvar e il chiostro dei Padri Redentoristi, guidati dalle sapienti descrizioni dei volontari del gruppo e ammirare così gli oltre 100 affreschi presenti. Un’allegra biciclettata ha accompagnato i visitatori in alcune località di campagna alla degustazione delle prelibate pesche offerte dai coltivatori e la domenica, in Piazza 26 Aprile, cuore pulsante del paese, è avvenuta l’inaugurazione della mostra delle pesche alla presenza delle autorità.

FESTA D’ESTATE 2016 E 42^ MOSTRA DELLE PESCHE

Lungo il corso di Via Mazzini hanno fatto bella mostra di sé le meravigliose pesche locali che vantano premi e riconoscimenti sul mercato nazionale e internazionale. Inoltre sono state esposte opere degli artisti locali e una mostra di fotografie tratte dal concorso fotografico organizzato da Verona Report: “L’Adige nel Territorio Veronese”.

La sindaca Paola Boscaini, ai nostri microfoni presenta l’evento e rimarca l’importanza di questa festa che serve per la promozione del territorio e dei suoi prodotti ed è un appuntamento ormai consolidato nella tradizione bussolenghese.

Published by veronareport.over-blog.it - in Bussolengo-Vr
scrivi un commento
28 settembre 2016 3 28 /09 /settembre /2016 20:43
SCACCHI e TENNIS TAVOLO a Bussolengo
SCACCHI e TENNIS TAVOLO a Bussolengo

Il Circolo NOI “IL CILIEGIO”, promuove a Bussolengo con l’Associzione Dilettantistica di Scacchi della Valpolicella e l’Associazione agonistica di Tennis Tavolo “San Marco” di Verona, i corsi stagionali 2016-2017 delle due discipline aperti ai bambini, ragazzi e non solo.
Verona Report saluta questa bella iniziativa che vede la collaborazione di diverse associazioni della provincia di Verona per la realizzazione di progetti ed iniziative sul territorio. L’importanza di incontrare e far incontrare le associazioni tra loro è proprio questa: realizzare le idee frutto delle sinergie e propositività di più attori.
Dalla Festa dello Sport avutasi qualche mese fa a Bussolengo, l’idea di questa collaborazione si è formalizzata nei mesi seguenti naturalmente e semplicemente mettendo insieme gli entusiasmi dei volontari e le disponibilità degli organizzatori di queste associazioni.

Published by veronareport.over-blog.it - in Associazioni
scrivi un commento
23 settembre 2016 5 23 /09 /settembre /2016 20:10

Seconda edizione di "Miss Agrigelateria Sull'Aia 2016", conclusa lo scorso 8 luglio 2016 mentre la prima edizione si svolse nel 2008, dove mi vide come concorrente oggi con grande onore come presentatrice e organizzatrice. Non solo serata di bellezza ma anche di prelibatezze, prodotti sempre freschi assicura il titolare Roberto Cavaliere, e di prima qualità. Grande ospite della serata, presidente di giuria, il re della movida desenzanese Puccio Gallo, molto attento nel suo ruolo. Si sono sfidate tra una passerella e l'altra ben 10 contendenti al titolo di"Miss Agrigelateria sull'Aia2016" ragazze provenienti da diverse provincie, in palio un viaggio per due persone di una settimana. Il titolo e stato vinto dalla 25enne Pauina Bien, seconda classificata elisa Cavaliere e terza classificata Paula Vancea.

Nicole Fontana Verona Report

Published by veronareport.it - in miss
scrivi un commento
18 settembre 2016 7 18 /09 /settembre /2016 21:03
Il Magico Mondo del Cosplay

COSA SIGNIFICA COSPLAY Termine nato in Giappone, cosplay significa “recitare in costume”. Frutto della contrazione di due vocaboli anglosassoni costume (costume) e player (attore), si tratta di una parola che rimanda agli appassionati d’anime (cartoni animati giapponesi), manga ( fumetti giapponesi), videogiochi e film fantasy, che amano calarsi nei panni dei loro personaggi preferiti indossando i loro abiti e interpretando la loro parte. L’appuntamento più colorato del calendario eventi del pluripremiato parco alle porte di Verona che da dieci anni ospita un evento di cosplay, compie appunto quest’anno dieci anni. Domenica 4 settembre 2016 i 60 ettari del Parco Giardino Sigurtà hanno ospitato il “Magico Mondo del Cosplay” per una giornata all’insegna della fantasia con tremila figuranti in costume, diecimila visitatori, sfilate, animazione ed esibizioni musicali. Special guests della giornata Omar Fantini, Giorgio Vanni e Giorgia Vecchini. Verona Report era presenta con una il suo staff per raccogliere le impressioni della viva voce dei partecipanti. Hai nostri microfoni anche il Conte Giuseppe Sigurtà e la sorella Magda.

Il Magico Mondo del Cosplay
Il Magico Mondo del Cosplay
Il Magico Mondo del Cosplay
Il Magico Mondo del Cosplay
Il Magico Mondo del Cosplay
Il Magico Mondo del Cosplay
Il Magico Mondo del Cosplay
Il Magico Mondo del Cosplay
Il Magico Mondo del Cosplay
Il Magico Mondo del Cosplay
Il Magico Mondo del Cosplay
Il Magico Mondo del Cosplay
Il Magico Mondo del Cosplay
Il Magico Mondo del Cosplay
Il Magico Mondo del Cosplay
Il Magico Mondo del Cosplay
Il Magico Mondo del Cosplay
Il Magico Mondo del Cosplay
Il Magico Mondo del Cosplay
Il Magico Mondo del Cosplay
Il Magico Mondo del Cosplay
Il Magico Mondo del Cosplay
Il Magico Mondo del Cosplay
Il Magico Mondo del Cosplay
Il Magico Mondo del Cosplay
Il Magico Mondo del Cosplay
Il Magico Mondo del Cosplay
Il Magico Mondo del Cosplay
Il Magico Mondo del Cosplay
Il Magico Mondo del Cosplay
Il Magico Mondo del Cosplay
Il Magico Mondo del Cosplay
Il Magico Mondo del Cosplay
Il Magico Mondo del Cosplay
Il Magico Mondo del Cosplay
Il Magico Mondo del Cosplay
Il Magico Mondo del Cosplay
Il Magico Mondo del Cosplay
Il Magico Mondo del Cosplay
Il Magico Mondo del Cosplay
Il Magico Mondo del Cosplay
Il Magico Mondo del Cosplay
Il Magico Mondo del Cosplay
Published by veronareport.over-blog.it
scrivi un commento
10 settembre 2016 6 10 /09 /settembre /2016 12:55
Festival del Garda (Finale)

Va in archivio la 21^ edizione del Festival del Garda. Una finale che verrà ricordata non solo per la qualità artistica dimostrata dai partecipanti ma anche per la numerosa presenza di pubblico a testimoniare, nonostante l’età, la freschezza di uno spettacolo che per il terzo anno consecutivo ha festeggiato l’ultima tappa nella cittadina che dà il nome al più grande lago d’Italia.

Uno spettacolo a 360°, condotto con maestria dalla modella e attrice slovacca Andrea Lehotska, per individuare, fra l'altro, i migliori giovani locali che accederanno alle finali nazionali. Ad affiancarla, Mara Migliorati e Vittorio Locatelli, rispettivamente "Miss del Garda 2015" e "Mister del Garda 2015", che al termine hanno ceduto i titoli conquistati sullo stesso palco un anno fa. La manifestazione, promossa dall'Amministrazione Comunale e dalla Pro Loco di Garda, è stata impreziosita dalle scorribande del cabarettista piemontese Gianpiero Perone, noto per il personaggio "Il principe cacca", tormentone a Zelig e a Colorado, e da quelle del corpo di ballo "The Gamblers" (Annalisa Baitan, Michela Franchini, Linda Righetti, Ilaria Rossi), per le coreografie di Sarah Gregori.

Festival del Garda (Finale)

"Ottime le proposte canore e divertenti i momenti comici - sottolinea l'Assessore alle Manifestazioni e al Turismo Ivan Ferri -. Grande il successo anche per il doppio concorso di bellezza. Un plauso quindi agli organizzatori e agli sponsor che hanno contribuito a tutto questo".

Nel campo musicale, la miglior "Nuova Proposta" è Irene Venturi, 21enne, con la canzone "Boom" di Tamiozzo/Paviani. Fra gli "Interpreti" grande prestazione della 16enne Rachele Colognese con una versione impeccabile di "Emozioni", il famoso brano di Mogol-Battisti. Entrambi staccano il biglietto per la finale nazionale dei Grandi Festivals Italiani, in programma a Verona dal 27 al 30 dicembre, alla quale potrà accedere anche uno degli altri partecipanti ammessi al concorso grazie al voto della giuria popolare, che quest'anno si esprimerà tramite i "like" che si potranno mettere sulla pagina facebook del Festival fino al 15 di settembre.
A premiare i vincitori l'autore Dante Peretti, componente della giuria insieme al musicista Gianni Facchinetti, all'attore Tiziano Zampini, al Presidente della Proloco di Garda Agostino Crescini e a Pierluigi Lorenzini, segretario dell'Associazione Albergatori.
E' andata invece al brano "10 minuti all'estate" scritto dal 17enne Orlando Capasso, la palma del miglior testo inedito dedicato alla memoria del Maestro Jan Langosz, consegnato dal promotore del premio, il giornalista Andrea Torresani.

Festival del Garda (Finale)

Fra le bellezze nostrane, è stata Elisabetta del Medico a incoronare la "Miss del Garda 2016", la 17enne Nicole Amighetti premiata dal capogruppo di maggioranza Sacha Allevato. "Mister del Garda" è invece il 32enne Manuel Comparin di Tirano (SO), fasciato dall'Assessore alle Manifestazioni e al Turismo Ivan Ferri. Anche per loro l'avventura non finisce qui, ma saranno protagonisti della finale nazionale "Miss & Mister del Garda for Italy" in calendario a Lazise dal 4 al 7 gennaio 2017, con tantissime ragazze e ragazzi provenienti da molte regioni italiane: Friuli Venezia Giulia, Liguria, Puglia, Sardegna, Toscana, .... Nella sezione femminile, il posto d'onore è andato alla 17enne Uliana Seredich, e terzo posto per la 19enne Nicole Manzato. In quella maschile, posto d'onore per il 27enne Valerio Prandi, seguito dal 24enne Stefano Bronzato.

Il Festival del Garda, diventato nel corso degli anni un importante vetrina nazionale per il lago di Garda ed il suo entroterra, soprattutto nel quadriennio 2004/2007 con la messa in onda del suo epilogo finale su Rai2, è patrocinato dai comuni di Valeggio sul Mincio e Garda, dalla Regione Veneto, dal Consorzio Lago di Garda Veneto, dalla Provincia di Verona, ed ha come importanti partners AGSM, AMIA, Galvani Trading, Parco Giardino Sigurtà, Hotel Principe di Lazise, Gardaland, Il Giardino delle Rane e Viviani Pescherie. media partners Verona Report

L’organizzazione, come da sempre, è a cura dell’Associazione Benacus, coadiuvata dalla casa di produzione Promobenacus.

Published by veronareport.over-blog.it
scrivi un commento

Contatta Verona Report

Ricerca Nel Sito

Sostenitori

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

seguici_su_facebook.png

 

 

 

Le nostre rubriche


Eventi seguiti

 

CORSI CONCORSI E EVENTI

 

 

 

 

 

Mondo Associativo