3 giugno 2016 5 03 /06 /giugno /2016 12:51
“PixelRevolution”

Sabato 14 maggio 2016 è stata inaugurata la mostra “PixelRevolution” del fotografo Franco Lanfredi, residente a Salionze e funzionario commerciale con la passione per la fotografia digitale, presso l’atrio del Palazzo Municipale di Valeggio sul Mincio alle ore 11.

La grafica pixel ha rivoluzionato la cultura digitale ed il modo di guardare ed interpretare la realtà. In questa mostra viene rappresentata la formula inversa. Da un semplice file immagine Lanfredi stampa su pannelli di alluminio ad alta definizione ChromaLuxe attraverso il processo della sublimazione. Il risultato è sorprendente. Le immagini vengono riprodotte a pieni colori nel rivestimento dei pannelli per garantire una protezione e una durata permanenti.

“PixelRevolution”

Le fotografie rappresentano soprattutto il territorio delle colline moreniche nel Comune di Valeggio sul Mincio e percorrono, attraverso il corso del fiume, tutta la vallata. Sono frutto di appostamenti ed esperimenti artistici, di scelta di configurazione e di taglio fotografico.

«Sono lieto di ospitare una mostra fotografica di così elevata qualità. – dice l’assessore alla cultura Leonardo Oliosi – Guardando queste immagini si ha la sensazione di immergersi nella realtà: non si tratta di semplici riproduzioni, ma di vere e proprie esperienze sensoriali. Ho notato le opere di Franco sui social network e, visto il successo che riscuotevano, insieme abbiamo deciso di organizzare una mostra accessibile a tutti i cittadini.».

La mostra che si è conclusa il 29 Maggio, ha riscontrato un notevole successo

con la presenza di un pubblico molto interessato a questa nuova tecnica.

Published by veronareport.it - in personaggi
scrivi un commento
2 giugno 2016 4 02 /06 /giugno /2016 11:12
FESTA DELLO SPORT A BUSSOLENGO
FESTA DELLO SPORT A BUSSOLENGO

Il Comune di Bussolengo organizza per i giorni 3 – 4 - 5 giugno 2016 una nuova edizione dellla "Festa Dello Sport". Si inizierà Venerdì 03 giugno con il raduno di tutti gli atleti ed i partecipanti alle 18:30 presso Piazza XXVI Aprile. Verranno coinvolte buona parte delle realtà sportive delò territorio e tante associazioni di volontariato. La novità assoluta è che la festa si svolgerà in più parti del paese: dal centro storico alla parco Nieder-Olm, dagli impianti sportivi alla zona di Piazza dello Zodiaco fino alla località Porcella.

Sarà una grande festa per la promozione della pratica sportiva quale componente di crescita molto importante soprattutto per le fasce più giovani della popolazione. Lo sport è motivo di aggregazione, di impegno , di responsabilità e di gratificazione.

FESTA DELLO SPORT A BUSSOLENGO

La festa dello sport sarà pertanto non solo un'occasione per mettere in evidenza tutti questi valori, ma sarà anche una tre giorni di divertimento che vedrà animare il nostro paese al punto da renderlo una cittadella sportiva, all'insegna del sano divertimento. Un nutrito gruppo di band locali , assieme alle scuole di danza animerà le tre serate, nella zona degli impianti sportivi. Durante il giorno ci sarà la possibilità di ascoltare dei gruppetti di giovani musicisti che si esibiranno nella zona del centro storico.

Nelle giornate di sabato e domenica, al mattino ed al pomeriggio vi saranno esibizioni e la possibilità di provare le attività sportive dalle associazioni presenti sul territorio e non.
Potrete trovare:
1. Auto sportive d'epoca
2. Scacchi
3. Scherma
4. Barche a vela
5. Basket
6. Pallavolo
7. Ginnastica artistica
8. Beach Volley e Beach Tennis
9. Mini golf
10. Pesca sportiva
11. Badminton
12. Karate
13. Nordic Walking
14. Footbal americano
15. Zumba
16. Tennis tavolo
17. Volley rosa
18. Bocce
19. Nordic walking
20. Tamburello
21. Atletica leggera
22. Calcio
23. Tennis
24. Rugby
25. Golf
26. Equitazione

Uno degli aspetti più entusiasmanti che hanno caratterizzato l'organizzazione della festa dello sport, è l'impegno delle tantissime persone che ruotano attorno alla regia del comitato organizzatore della festa stessa ed è grazie a loro che sarà resa possibile questa iniziativa..

VEDI IL PROGRAMMA SPETTACOLI


Maggiori informazioni http://www.bussolengo-vr.it/news/festa-dello-sport-a-bussolengo/

Published by veronareport.over-blog.it
scrivi un commento
29 maggio 2016 7 29 /05 /maggio /2016 08:25
Spring Party

Due giorni di festa a Bussolengo con l’evento Spring Party!

Il Comune di Bussolengo, in collaborazione con “Lago di Garda Veneto” e “Le Terre del Garda Festival”, ha organizzato una festa di primavera per bambini e famiglie, nei giorni di sabato 14 e domenica 15 maggio e Verona Report era presente con le sue telecamere a documentare l’evento. Piazza XXVI Aprile e Piazza della Libertà si sono popolate della festosa presenza dei bambini grazie alle animazioni curate dalle associazioni Ludobus e Circobus, e ai giochi gonfiabili allestiti per l’occasione mentre in Via Mazzini funzionavano bancarelle con esposizione di hobbisti e stand gastronomici.

Spring Party

Dei due eventi musicali in programma , quello di sabato sera che prevedeva il concerto del gruppo musicale Kiras, di Carmine Sessa, è stato annullato causa maltempo. Domenica 15, sempre in Piazza XXVI Aprile, alle ore 10.30, si è tenuto il concerto: “Classe di Musica Moderna”, con i ragazzi della Scuola Civica Musicale di Bussolengo.

Ai microfoni di Verona Report Katia Facci, assessore alle manifestazioni , ha illustrato lo svolgimento e le finalità della festa e ha anticipato i prossimi eventi che verranno realizzati nelle piazze e nei parchi di Bussolengo da maggio a settembre e che Verona Report seguirà e ne pubblicherà il resoconto filmato sul suo portale.

IL prossimo evento sarà la Festa dello Sport che si terrà dal 3 al 5 Giugno presso gli impianti sportivi di Bussolengo, dove, per questa nuova edizione saranno coinvolte numerose realtà sportive, associazioni di volontariato e cittadini del nostro territorio.

Nell’occasione, abbiamo fatto la conoscenza con una neonata associazione di Lugagnano "Centro Aiuto Vita", che collabora con il Centro Aiuto Vita diocesiano, dove Veronica ci ha illustrato le loro attività rivolte a dare un aiuto, in particolare alle famiglie o alle mamme in difficoltà con bambini da 0 a 3 anni.

Spring Party
Spring Party
Spring Party
Spring Party
Spring Party
Spring Party
Spring Party
Spring Party
Spring Party
Spring Party
Spring Party
Spring Party
Spring Party
Spring Party
Spring Party
Published by veronareport.over-blog.it
scrivi un commento
24 maggio 2016 2 24 /05 /maggio /2016 09:27

Si avvicina l'ora X dell'undicesima edizione del Campionato Italiano dei Corpi Dipinti, che si preannuncia un'edizione dei record. Fra sabato 4 e domenica 5 giugno sono previsti una cinquantina di artisti provenienti da tutta Italia (da Bari a Trento, da Roma a Trieste, da Savona a Rimini). Anche l'afflusso dei fotografi è previsto in crescita rispetto alle precedenti edizioni. Sarà ancora una volta la prestigiosa cornice di Parco Carrara Bottagisio a Bardolino ad ospitare l’evento più colorato dell’anno.

Come nel 2015, al termine delle due giornate si conosceranno i nuovi Campioni Italiani di 4 categorie: Pennello & Spugna, Facepainting, Aerografo ed Effetti Speciali; ed inoltre i vincitori della categoria Amatori, per chi si avvicina per le prime volte a quest'arte.La giuria sarà, come ogni anno, di qualità: dalla campionessa in carica, romana, Silvia Vitali, alla campionessa del 2015, la riminese Marilena Censi

Esordiscono nella giuria la fotografa veronese Alessandra Salardi Tommasoli e il Direttore responsabile del settimanale "Donna al Top" Paolo Mancini.

Il tema scelto per questa edizione, "Mondo fantasy", è stato voluto fortemente da Flavio Bosco, il vincitore della prima edizione del Festival, nonché importante ed esperto collaboratore per tutta l'organizzazione.

Bardolino si conferma la Capitale Italiana del Bodypainting grazie anche al progetto Bodypainting’s friends. "Un'idea che farà sempre più da traino e da guida in Italia a tutti gli appassionati di bodypainting e a tutti coloro che praticano e amano quest’arte unica - precisa Enrico Bianchini, il produttore dell’Evento -. In pratica, i concorsi di quest’arte che già esistono o che nasceranno in Italia, possono aderire gratuitamente al circuito, e i loro vincitori accederanno direttamente alla finale del Campionato Italiano”.

Particolare attenzione sarà dedicata anche quest’anno ai numerosi fotografi e operatori video, che avranno a disposizione set appositi per immortalare immagini fantastiche ed irrepetibili delle opere viventi ‘miscelate’ con le splendide bellezze naturali del lago di Garda. “Vista la forte richiesta arrivata negli anni passati - precisa il responsabile di questo settore del Festival, Andrea Perìa -, stiamo dando molta importanza al settore fotografico e video, perché alla fine, di questa splendida arte, rimangono solo le immagini, che grazie ad internet fanno il giro del mondo in pochissimi minuti grazie ad internet, essendo fra l’altro le più apprezzate dai cybernauti”.

Importanti le sinergie concordate con il territorio, per permettere ai partecipanti di trascorrere uno splendido e conveniente fine settimana sul lago di Garda.

Il Festival ha il patrocinio di molti Enti, in primis l’Amministrazione Comunale di Bardolino e la Fondazione Bardolino TOP, l’Associazione Albergatori di Bardolino, poi la Provincia di Verona, la Regione Veneto, il Consorzio Garda Veneto. Fra i partner del Campionato Italiano, ci sono anche Galvani Trading, AGSM, AMIA, Parco Giardino Sigurtà, Gardaland, Hollywood Dance Club.

Importante poi l’apporto anche di sponsor tecnici come Warsteiner, e la collaborazione con il gruppo sportivo AC Bardolino

Il Trailer dell'evento realizzato da Verona Report

Leggi i commenti

Published by veronareport.over-blog.it - in bodypaintig
scrivi un commento
21 maggio 2016 6 21 /05 /maggio /2016 20:31
FIORI IN FESTA A LAZISE

Dal 14 al 16 maggio, a Lazise, è andato in scena l 'evento "Fiori in festa". Durante i tre giorni, la citttadina lacustre, comune piú antico d'Italia, ha visto riempirsi il centro storico e il lungolago di una varietà infinita di colori e profumi.
Tantissime sono state le specie di piante arrivate da ogni parte d'Italia, uno spettacolo che ha trasformato l'incantevole borgo in un autentico giardino fiorito. Le bancarelle proponevano prodotti tipici, oltre che dolci e creme a base di fiori e oggettistica floreale.
Verona Report, seppur impegnata a seguire altri eventi, era presente per documentare la festa organizzata da Glenda Massacesi di MABO Agency che, ai nostri microfoni ci ha illustrato questa edizione.

Published by veronareport.over-blog.it
scrivi un commento
6 maggio 2016 5 06 /05 /maggio /2016 17:00
I 50 anni di Sacerdozio di Padre Felice

“Coloro che, nel sacerdozio e nella loro vita mettono Dio al primo posto, riguardo alla loro vocazione, al lavoro quotidiano e alla famiglia, compiono una azione molto bella e fruttuosa”.

Con queste parole Padre Felice Arlone si è rivolto alla moltissima gente che ha riempito la chiesa del Santuario della Madonna del Perpetuo Soccorso domenica 24 Aprile per festeggiare i 50 anni della sua ordinazione a sacerdote. Una folla di fedeli commossi si è stretta attorno a quello che è stato, per tanti anni la vera “anima” del santuario.

I 50 anni di Sacerdozio di Padre Felice

Entrato nei Redentoristi in giovane età, col desiderio di aiutare il prossimo nelle missioni dell’America Latina, Padre Felice si è trovato invece a fare il missionario fra di noi a Bussolengo. Arrivato nel lontano 1966 alla “Cesa dei Frati”, ha saputo ben presto conquistarsi la simpatia dei suoi paesani. Pervaso da una serenità interiore e da una profonda umanità, oltre che da un cuore generoso, Padre Felice era capace di dispensare a tutti, consigli di vita e parole di conforto. Per il suo temperamento allegro e gioviale si era fatto volere bene da tutta la comunità di Bussolengo che vedeva in lui una guida, un esempio, un amico su cui contare.

I 50 anni di Sacerdozio di Padre Felice

In tutti questi anni vissuti al Santuario, Padre Felice ha lasciato una traccia indelebile nel cuore dei Bussolenghesi ed è qui tra i suoi compaesani che ha voluto celebrare questa importante ricorrenza. E la gente, commossa, si è stretta attorno a lui ringraziandolo per tutto quello che ha saputo trasmettere nel cuore di ciascuno.

Nel finale della messa, il coro che lui stesso, anni fa, aveva avviato, ha intonato quel canto della “Madonna Nera” che lui tanto ama e che per primo aveva introdotto fra i canti liturgici.

E’ stato questo, un momento emozionante di una celebrazione sentita e , intimamente partecipata.

Un grande “Grazie “ da tutti noi a Padre Felice per la sua disponibilità, la sua generosità e la sua semplicità, e un augurio di cuore per tanti altri anni da vivere con serenità.

I 50 anni di Sacerdozio di Padre Felice
I 50 anni di Sacerdozio di Padre Felice
I 50 anni di Sacerdozio di Padre Felice
I 50 anni di Sacerdozio di Padre Felice
I 50 anni di Sacerdozio di Padre Felice
I 50 anni di Sacerdozio di Padre Felice
I 50 anni di Sacerdozio di Padre Felice
I 50 anni di Sacerdozio di Padre Felice
I 50 anni di Sacerdozio di Padre Felice
I 50 anni di Sacerdozio di Padre Felice
I 50 anni di Sacerdozio di Padre Felice
I 50 anni di Sacerdozio di Padre Felice
Published by veronareport.over-blog.it
scrivi un commento
29 aprile 2016 5 29 /04 /aprile /2016 17:53
Treni Storici

E’ stata una bella iniziativa quella dell’Associazione Veneta Treni Storici che ha portato alla stazione di Porta Nuova di Verona alcune storiche locomotive a vapore e degli interessanti vagoni d’epoca.

Sabato 23 e domenica 24 Aprile, molti fra gli appassionati e semplici curiosi hanno potuto ammirare delle autentiche “regine” del passato. In esposizione le locomotive e le carrozze , che hanno fatto la storia del trasporto su rotaia nei secoli scorsi. Pezzo forte la leggendaria 685-196 del 1920 che è stata messa in funzione anche se in maniera statica, assieme ad alcuni pezzi rari come la locomotiva elettrica E626-231 del 1935, la carrozza “100 porte” e il vagone postale, pezzo unico del 1939.

Treni Storici

Molti sono stati i visitatori, seguiti con passione dai membri dell’associazione che si sono prodigati a soddisfare le ovvie curiosità con esaurienti spiegazioni.

E’ stata l’occasione per presentare la tesi di laurea di Giulio Doralice sulla ferrovia “Verona-Caprino-Garda” dismessa nel 1959, e ne traccia le vicende storiche ipotizzando delle prospettive di recupero. Un argomento che noi di Verona Report andremo a sviluppare prossimamente ripercorrendo i vari scenari del tracciato cercando le tracce tuttora visibili di una linea mai dimenticata.

Treni Storici

Nel programma dell’ Associazione Veneta Treni Storici , come è stato illustrato, figura un evento interessante per il 26 Giugno prossimo, che accomuna la passione per la bici a quella per le città d’arte: “UNA REGINA ALLA CORTE DEGLI ESTENSI” . Si tratta di un singolare viaggio su treno a vapore, con la possibilità di caricare le bici, attraverso la campagna veneta, da Verona a Polesella, nel Polesine, da dove , chi vorrà potrà proseguire in bicicletta sulla ciclabile di Destra Po fino a Ferrara per circa 30km. Da qui il treno riporterà tutti a Verona (vedi Programma dettagliato).

Insomma una esperienza sicuramente particolare per rivivere le atmosfere e le sensazioni dei viaggi di un tempo, coi ritmi tranquilli di un epoca in cui la vita non era frenetica e convulsa come al giorno d’oggi.

Per ulteriori info: http://www.avts.it/

Published by veronareport.over-blog.it - in Eventi e Spettacoli
scrivi un commento
22 aprile 2016 5 22 /04 /aprile /2016 21:38
Volando su Lazise

Un nuovo servizio sulla nostra nuova rubrica del nostro portale: Verona e la sua provincia vista da un'altra prospettiva...Verona Report in volo,in collaborazione con Focus fly di Bussolengo.

In questi filmati, gli scorci lacustri sono integrati da riprese aeree per una prospettiva insolita e suggestiva.

Ecco qui Lazise, graziosa località del basso lago, ideale per un soggiorno rilassante e ricaricante.

Il borgo rivierasco è situato sulla sponda orientale del lago di Garda e questa collocazione geografica gli conferisce una posizione di grande pregio paesaggistico. Il paese presenta anche elementi di grande pregio architettonico e di notevole importanza storica. Oltre a queste peculiarità Lazise può contare sulla presenza di una fonte termale a Colà, di parchi dei divertimenti (Canevaworld e Gardaland) e un esteso paesaggio agricolo collinare

Volando su Lazise
Primo libero Comune d'Italia

Già prima dell'anno 1000 la comunità di Lazise ottenne la possibilità di difendere il borgo fortificando il castrum e ricevette dall'imperatore del Sacro Romano Impero ampie autonomie in questioni civili, economiche, ma anche religiose, in modo da poter disciplinare liberamente pesca e commercio. Si trattava di una situazione piuttosto particolare rispetto a quella degli altri centri, e la concessione di queste ampie autonomie, fa sì che Lazise venga considerata il primo libero Comune d'Italia. L'importanza data dall'imperatore al borgo dipese dalla possibilità di utilizzare una vasta prateria nella zona per l'eventuale sosta dell'esercito imperiale, dall'essere un ottimo centro per il vettovagliamento, e perché era in via di definizione un primo nucleo fortificato per la difesa della milizia.

Volando su Lazise

Lazise, pur facendo parte della Giudicaria Gardense (vasto territorio tra Adige e lago di Garda), ne era largamente indipendente.

Sotto gli Scaligeri vennero realizzati il castello e le mura cittadine. Nel 1387, il borgo fortificato fu assediato per alcuni giorni dall'esercito di Giangaleazzo Visconti. Dopo l'inevitabile resa, passò sotto il dominio Visconteo, sotto il quale fu sede del vicariato di una giurisdizione piuttosto ampia, anche se poco tempo dopo passò sotto il dominio Carrarese.

Volando su Lazise

Con l'avvento della Repubblica di Venezia Lazise divenne sede del vicariato di un'ampia giurisdizione e, nel 1409, venne ordinato il restauro delle fortificazioni del paese e lo stabilirsi di un castellano che si occupasse della custodia delle stesse e di tutte le cose militari. Questo fu un periodo continuo di lotte che si arrestarono per questa comunità solo dopo il saccheggio di Lazise da parte dei Lanzichenecchi nel 1529: dopo vi fu però un periodo di prosperità che si protrasse per quasi due secoli, intervallato però dalla peste del 1631 che decimò la popolazione, praticamente dimezzandola.

Alla fine del 1700 le truppe napoleoniche,durante il passaggio per combattere gli austriaci a Rivoli, saccheggiarono l'abitato. Il territorio passò alla Repubblica Cisalpina e nel 1815 al Lombardo Veneto dove durante tutto il Risorgimento vide il susseguirsi di eventi bellici, fino al 1866, quando fu unito al Regno d'Italia definitivamente.

Volando su Lazise

Il territorio di Lazise si sviluppa completamente all'interno del grande anfiteatro morenico del Garda e presenta una morfologia ondulata che degrada con delicatezza verso il lago.

La zona è caratterizzata da una rete di piccoli corsi d'acqua e scoli che confluiscono nel lago di Garda: il Dugale, il Rio Bisaola, il Dugale dei Ronchi e del Palù, il Dugale della Fontana, il Dugale della Figara e lo Scolo Colombara.

Lazise fa parte di quell'ampia zona climatica che comprende la Pianura Padana e le prime valli alpine e che denota un clima temperato ma che localmente manifesta condizioni notevolmente mitigate dalla massa d'acqua del lago.

Volando su Lazise

Luoghi d'interesse:

Chiesa di San Nicolò

Chiesa dei SS. Zenone e Martino

Chiesa di SS. Fermo e Rustico

Chiesa dei SS. Faustino e Giovita

Chiesa di San Gaetano da Thiene

Chiesa di San Giovanni Battista

Volando su Lazise

Porto vecchio e dogana veneta

Villa Pergolana

Villa Bernini

Villa Bottona

Villa Bazzoli

Volando su Lazise

Villa dei Cedri

Castello Scaligero

Porta Superiore

Porta Lion

Porta Nuova

Published by veronareport.over-blog.it - in in volo
scrivi un commento
15 aprile 2016 5 15 /04 /aprile /2016 17:54
scacchi1
scacchi1

L’unica scuola di scacchi per le scuole del Triveneto, riconosciuta dalla Federazione Nazionale di Scacchi ha sede proprio in Valpolicella a Fumane.

Grazie alla passione e all’impegno del suo presidente, Mauro Schiraldi, dal 1998 l’Associazione di scacchi della Valpolicella si è sviluppata e ed è presente con le proprie lezioni in oltre 100 classi, cioè una media di 2000 bambini ogni anno coinvolti direttamente nelle scuole veronesi.

La Comunità Europea ha chiaramente affermato con una sua delibera di tre anni fa che gli SCACCHI dovrebbero essere una materia da insegnare nelle scuole europee. Attualmente solo Spagna e Inghilterra l’hanno resa come materia obbligatoria nei loro licei. L’Italia è abbastanza indietro per questo appuntamento, anche se alcune scuole riescono a presentare l’insegnamento degli scacchi come elemento di eccellenza nei propri programmi scolastici.

Mauro Schiraldi
Mauro Schiraldi

Pescantina quest’anno ha colto questa opportunità, sperimentando i benefici che gli scacchi riescono a dare anche ai bambini delle scuole primarie. Rappresentativa ne è stata l’esperienza della classe V D della scuola primaria “Alunni d’Europa” dell’Istituto Comprensivo IC1, che ha saputo cogliere l’occasione favorendo un’ iniziativa di un corso sperimentale proposto da alcuni genitori e professionisti del settore, dal titolo “Scacco Matto 3D”. Questo corso di scacchi, associato alle nozioni tecnologiche sulla stampa 3D, ha avuto come effetto immediato, il coinvolgimento entusiasta dei bambini nel gioco degli scacchi tramite un torneo di selezione interno all’istituto, favorito dal Comitato Genitori e la qualificazione alle regionali di Montebelluna del 21 aprile per alcuni di loro a seguito del torneo giovanile studentesco provinciale di scacchi tenutosi a Valeggio/Mincio il 15 marzo.

Leopoldo Hinegk
Leopoldo Hinegk

SCACCHI è un gioco sì, ma anche un elegante strumento didattico che si estende alla tattica, alla strategia, allo sviluppo della concentrazione e l’aumento fino al 17% delle capacità cognitive dello studente sulle altre materie scolastiche. Il professore delle scuole medie di Ospedaletto, Leopoldo Hinegk né è un convinto sostenitore e proprio per questo da anni supporta iniziative didattiche nell’ambito della sua scuola per la divulgazione degli scacchi.

Alessandro Gatta

Scuola di Scacchi in Valpolicella, un‘opportunità a portata di mano.
Scuola di Scacchi in Valpolicella, un‘opportunità a portata di mano.
Scuola di Scacchi in Valpolicella, un‘opportunità a portata di mano.
Scuola di Scacchi in Valpolicella, un‘opportunità a portata di mano.
Scuola di Scacchi in Valpolicella, un‘opportunità a portata di mano.
Scuola di Scacchi in Valpolicella, un‘opportunità a portata di mano.
Published by veronareport.over-blog.it - in scuola
scrivi un commento
9 aprile 2016 6 09 /04 /aprile /2016 13:24
Miss e Mister Basso Veronese

Venerdì 26 Febbraio presso ll BERFI’S Club di Verona è stata organizzata la festa per la presentazione del manifesto della nuova stagione 2016 del concorso di bellezza di Miss e Mister Basso Veronese. Il concorso è stato abbinato a Miss Show Girl e Mister Show Man Italia e, da quest’anno, anche a Models For Italy.
Fashion One, la nota agenzia di Verona titolare del concorso, ha presentato la prima selezione del Concorso: 9 Modelle e 11 Modelli seguiti dall'hair stylist Sara di Immagine Unisex. La serata è stata condotta da Giulia Fornasa presentatrice di Fashion One.

Testimonial per la presentazione del Manifesto 2016 sono Francesca Rossi e Wadia Mesnaoui, rispettivamente Miss e Mister Basso Veronese 2015, immortalati da Moreno Zanardo fotorgrafo e collaboratore della Agenzia.

Miss e Mister Basso Veronese

Ospiti della serata sono stati Jessica Vincenzi, Miss Show Girl Italia 2015, Davide Pimazzoni, Models For Italy Veneto 2015, e l'attore Giuliano Mozzato, "il Commissario Maretti", della nota Fiction Tv assieme agli ospiti giurati della selezione.

Presenti anche le telecamere di Verona Report che hanno realizzato un servizio che vedremo presto sul loro canale e su Fashion One Live Tv.

Nella serata modelli e modelle sono usciti in due occasioni: in casual ed Elegante.

Miss e Mister Basso Veronese

Miss e Mister BERFI’S CLUB Basso Veronese2016 sono stati rispettivamente MARIKA STRAZZA di S. Giovanni Lupatoto 23 anni studente universitaria, e VALERIO PRANDI di Brescia 27 anni imprenditore Agricolo. Marika e Valerio andranno direttamente alla finale di Miss e Mister Basso veronese nella prossima estate a Sanguinetto (VR) e alle finali provinciali di Miss Show Girl e Mister Show Man Italia insieme ad altri vincitori.
Sono stati premiati anche altri modelli/e:
RAGAZZA PRIMA PAGINA Berfi’S Club 2016 TAMARA VOTTI di Trecenta (RO) 16 anni studentessa
MISTER VISO TV Berfi’S club 2016 IVO META di Creazzo (VI) 28 anni commesso
MISTER ELEGANZA Berfi’S Club 2016 MICHELE FERRARO di Villafranca di Verona 23 anni Idraulico,

Miss e Mister Basso Veronese

Redazione AreaTV

Altri servizi su Miss e Mister:

sulla nostra nuova rubrica

Published by veronareport.over-blog.it - in miss
scrivi un commento

Contatta Verona Report

Ricerca Nel Sito

Sostenitori

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

seguici_su_facebook.png

 

 

 

Le nostre rubriche


Eventi seguiti

 

CORSI CONCORSI E EVENTI

 

 

 

 

 

Mondo Associativo