CRISTO RISORTO – IL SALUTO DI DON ANTONIO

Dopo soli tre anni di permanenza a Cristo Risorto, ci lascia il parroco Don Antonio Zera. Arrivato nel settembre del 2015 a sostituire i due coparroci uscenti Don Piergiorgio Soardo e Don Giovanni Berti, nonostante la brevità, la sua opera di apostolato si è rivelata intensa ed efficace lasciando un segno importante nella comunità di Cristo Risorto. Ha saputo conquistare i parrocchiani per il suo modo di fare schietto e diretto e per la sua dedizione ai più deboli, ai malati, alle coppie in difficoltà.

“Il Signore ti vuole bene!” Era questo il suo motto, che ora porterà nella sua nuova parrocchia di Vallese di Oppeano dove è stato chiamato per continuare la sua missione. Un segno di saluto e una convinzione che ha cercato di trasmettere a chiunque dei suoi parrocchiani, la fiducia del Signore che non ci lascia soli ma è con noi specialmente nel momento del bisogno.

Dopo soli tre anni di permanenza a Cristo Risorto, ci lascia il parroco Don Antonio Zera. Arrivato nel settembre del 2015 a sostituire i due coparroci uscenti Don Piergiorgio Soardo e Don Giovanni Berti, nonostante la brevità, la sua opera di apostolato si è rivelata intensa ed efficace lasciando un segno importante nella comunità di Cristo Risorto. Ha saputo conquistare i parrocchiani per il suo modo di fare schietto e diretto e per la sua dedizione ai più deboli, ai malati, alle coppie in difficoltà.

Maggiori informazioni https://www.bussolengo-vr.it

Dopo soli tre anni di permanenza a Cristo Risorto, ci lascia il parroco Don Antonio Zera. Arrivato nel settembre del 2015 a sostituire i due coparroci uscenti Don Piergiorgio Soardo e Don Giovanni Berti, nonostante la brevità, la sua opera di apostolato si è rivelata intensa ed efficace lasciando un segno importante nella comunità di Cristo Risorto. Ha saputo conquistare i parrocchiani per il suo modo di fare schietto e diretto e per la sua dedizione ai più deboli, ai malati, alle coppie in difficoltà.

Maggiori informazioni https://www.bussolengo-vr.it/

L’ha voluto ricordare anche il sindaco Roberto Brizzi che ha messo in risalto l’impegno profuso da Don Antonio nell’essere vicino ai suoi parrocchiali andando a far loro visita casa per casa.

Nell’occasione del saluto la chiesa di Cristo Risorto, gremita di fedeli, si è stretta attorno al Don ed ha espresso il sincero augurio di un proficuo cammino nelle sua nuova realtà. La messa, concelebrata con Padre Sergio Santi, superiore dei Redentoristi, Don Gabriele Bordoni e Abba Yonas è stata attentamente seguita dai parrocchiani che hanno apprezzato le parole di apprezzamento rivolte alla comunità di Cristo Risorto per il tratto di cammino compiuto insieme.

Domenica 23 settembre, alla messa delle 10-30 arriveranno il nuovo parroco, Don Marco Bozzola, già parroco di Bovolone, e il giovane curato Marco Accordini, di Pescantina, ordinato prete solo nel maggio scorso. A loro va il nostro benvenuto confidando che sapranno far proseguire la nostra parrocchia sul percorso iniziato ormai 38 anni fa, ma ora con una nuova certezza: quella che sempre e comunque “Il Signore ci vuole bene”.

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *