Premio Beatrice 2018 con i Matia Bazar

 

 

Il Premio Beatrice istituito dall’Associazione Il Sorriso di Beatrice Onlus è dedicato alla memoria di

Beatrice Bevilacqua scomparsa nel 2009 a causa di una malattia oncologica.

Grazie all’ iniziativa di familiari ed amici di Beatrice, è nata questa associazione con l’intenzione di trasformare l’improvviso e doloroso evento in uno strumento che possa offrire gioia, speranza e supporto a tutti coloro che vivono la drammatica esperienza della malattia oncologica.

Uno degli scopi prioritari dell’Associazione Il Sorriso di Beatrice Onlus è la sensibilizzazione di attività nel settore dell’assistenza sociale e socio-sanitaria dirette alla tutela della salute del cittadino, con particolare attenzione all’ambito oncologico.

Pertanto il Premio si propone di promuovere, soprattutto tra i giovani, l’educazione alla solidarietà, propedeutica alla cultura del volontariato, volendo esaltare i valori di generosità, altruismo e rispetto dell’altro.

Individuando la musica, la danza e l’arte narrativa (scrittura, fotografia e video) come elementi fondamentale per la promozione e sensibilizzazione della popolazione, si esamineranno le proposte che saranno inoltrate per poi selezionare soggetti di particolare rilevanza socio-solidale. Tali proposte avranno il fine di contribuire alla promozione del volontariato per la riabilitazione e il reinserimento sociale delle persone malate che soffrono e delle loro famiglie.

Quest’anno l’evento è stato nella suggestiva cornice del Teatro Ristori di Verona il 29 Settembre ,dove Verona Report era tra i media presenti
L’evento, promosso dalla onlus “Il Sorriso di Beatrice”, ha lo scopo di coniugare la musica alla solidarietà in una serata a sostegno degli ammalati di cancro.

Verona Report con la nostra troupe ha ripreso l’intera serata e intervistatyo molti ospiti della serata, iniziamo con i Matia Bazar.

Al Festival di Bellaria 2017 esordisce la nuova formazione dei Matia Bazar, capeggiata dal nuovo detentore del marchio: il polistrumentista Fabio Perversi, che dopo aver provato a riunire alcuni membri storici, ne riceve comunque l’incoraggiamento (al pari delle famiglie Golzi e Stellita) a portare avanti una nuova era della band, completamente rinnovata [e sotto l’egida dell’etichetta elvetica Farn music. Il nuovo inizio avviene con il singolo Verso il punto più alto, lanciato il 15 gennaio 2018, brano che presenta una line-up formata dal veterano Perversi; dalla nuova vocalist Luna Dragonieri; da Fiamma Cardani alla batteria; da Paola Zadra al basso; e da Piero Marras alla chitarra. La nuova formazione conta ora due uomini e ben tre donne, cambiando radicalmente la tradizione della band. A detta di Perversi, la decisione di avvalersi di figure femminili al basso e alla batteria è stata presa al fine di non oscurare con inutili paragoni la memoria dei due fondatori prematuramente scomparsi Stellita e Golzi, insostituibili, mentre la scelta di Luna Dragonieri – che Perversi e Cassano erano sul punto di produrre come solista prima della morte di Golzi – è coerente con la grande tradizione di vocalist della band. il 14 giugno dello stesso anno i Matia Bazar lanciano un secondo singolo, Questo è il tempo

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *