Uni.Ver.So. – Unione Veronese Soccorso

Servizio realizzato prima del decreto sul contenimento del coronavirus Dpcm del 11 Marzo 2020

Uni.Ver.So. – Unione Veronese Soccorso – è un’ Organizzazione di Volontariato (ODV) di II° livello che è stata costituita nel 2013 su iniziativa di cinque Organizzazioni di Pubblica Assistenza Volontaria operanti in diverse zone della Provincia di Verona, quali “S.O.S. Servizio Operativo Sanitario” di Sona, “APA S.O.S. Volontari Valeggio sul Mincio”, “Polo Emergency” di Villafranca, “AVSS Croce Blu” di San Martino B.A. e “A.L.S. Soccorso” di Colognola ai Colli, allo scopo di migliorare la gestione dei servizi di soccorso sanitario extraospedaliero con ambulanze e automediche effettuati nei territori di propria competenza.

Nel 2017 l’ Associazione ha provveduto alla rivisitazione dello Statuto associativo, a nominare un nuovo direttivo composto dai rappresentanti di ogni O.d.V. aderente, al quale è stato affiancato un Comitato Tecnico Permanente con funzione consultive e di supporto all’Esecutivo composto da persone esperte in settori diversi, ed a eleggere la propria sede legale in Valeggio sul Mincio, Vicolo S. Carlo Borromeo 49, presso la sede dell’associata SOS Valeggio.

L’operazione, voluta da tutti i Presidenti delle Associazioni parte di Uni.Ver.So, è stata attuata non solo allo scopo di riqualificare la struttura dell’Organizzazione (possono far parte dell’aggregazione solo Associazioni che abbiano la connotazione di Organizzazioni di Volontariato iscritte nell’apposito registro della Regione Veneto e nel futuro registro nazionale degli Enti del Terzo Settore), ma anche con il preciso intento di dare maggiore  impulso e garantire la necessaria continuità ai diversi servizi di pubblico interesse direttamente assicurarti a tutta la comunità da ogni Associazione del gruppo.

Le motivazioni  fondanti sono da riportare alla volontà di:

  • mettere a fattor comune le competenze acquisite
  • massimizzare gli sforzi singoli per ottenere risultati difficilmente raggiungibili ognuno per sé
  • uniformare migliorare e unificare la formazione continua dei volontari
  • promuovere corsi di co-progettazione partecipata di attività e servizi a favore della cittadinanza
  • creare maggiore radicamento territoriale promuovendo la partecipazione attiva al volontariato
  • creare gruppi di acquisto per strumentazioni e automezzi
  • sviluppare strategie congiunte nell’approccio e avere maggiore credibilità nell’approccio alle convenzioni di servizio con l’Ente Pubblico
  • potenziare la capacità contrattuale a tutti i livelli

Nel corso degli anni Uni.Ver.So. si è ulteriormente strutturata in virtù della partecipazione alla rete di altre O.d.V. quali l’Opera Assistenziale Stefano Toffoli di Valeggio, la Croce Bianca di Verona, e la Protezione Civile Ambientale di Bussolengo. Ad oggi l’aggregazione può contare quindi sull’apporto di otto O.d.V. che operano nell’ambito del soccorso sanitario e del trasporto di ammalti, della protezione civile, dei servizi socio assistenziali alla persona e dei trasporti sociali rivolti in particolare a persone anziane o che versano in condizioni di fragilità sociale.

L’attiva collaborazione di ogni Associazione, oltre a portare all’implementazione ed al consolidamento dei diversi servizi prestati, ha anche permesso l’ottimizzazione di alcune attività interne già strutturate, oltre all’avvio di nuove importanti iniziative.

Infatti, anche grazie all’impegno di tutti i membri delle diverse commissioni di lavoro che nel frattempo sono state costituite, è stato possibile elaborare un piano formativo unico per la figura dell’Autista Soccorritore (successivamente approvato dalla Regione Veneto), elaborare piani formativi unici per le figure del Soccorritore di Emergenza e del Soccorritore per i Trasporti Sanitari,  strutturare attività di informazione e sensibilizzazione rivolte agli alunni di tutte le scuole del territorio ed attuare il progetto ERMES (Ecg Rapidi in Emergenza Extraospedaliera) volto a supportare la rete STEMI delle urgenze cardiologiche della provincia di Verona direttamente dalle ambulanze delle rete UNI.VER.SO.

Attualmente Uni.Ver.So. rappresenta circa 1000 volontari che possono disporre di 50 automezzi idonei alle diverse esigenze di servizio. Dall’ultimo bilancio sociale ufficiale del 2018 (il 2019 è in fase di elaborazione) si evince che il gruppo Uni.Ver.So. ha erogato un totale di 22.000 servizi (distinti nelle varie aree di attività)  ed ha prodotto 43.500 ore di volontariato. Questi dati, di per sé già molto significativi, sono attesi in crescita costante sulla scorta dei nuovi ingressi nel gruppo e sulla base del potenziamento di alcune linee di servizi attualmente erogati.

In questo particolare momento storico contrassegnato dall’emergenza COVID-19, la flessibilità e le diramazioni della propria struttura operativa hanno permesso ad Uni.Ver.So. di assicurare puntualmente tutti i servizi di soccorso e di assistenza alla persona comunque richiesti.

Il percorso di aggregazione intrapreso nel 2013 si sta dimostrando quindi, allo stato attuale, tanto lungimirante quanto vincente dal momento che ci sta permettendo di affrontare adeguatamente eventi di emergenza pubblica, come quello in corso, che sfuggono da qualsiasi previsione e che richiedono quindi immediate capacità di reazione e di riorganizzazione.

La nostra capillare presenza territoriale e la nostra operatività ci hanno consentito inoltre di raggiungere risultati davvero molto confortanti per quanto riguarda la campagna di raccolta fondi che abbiamo promosso per l’acquisto di dispositivi di protezione individuale da destinare a tutti i nostri volontari permettendoci di supportare, grazie alla generosità di tante persone e di tante realtà imprenditoriali, anche altre Associazioni attive nei servizi alla persona fuori dalla rete Uni.Ver.So. facenti capo alla rete del Centro Servizi per il Volontariato della Provincia di Verona.

Segui le attività di UNI.VER.SO  tramite la rubrica dedicata

 

Responsabile del progetto: Daniela Bresciani     email: daniela.bresciani@veronareport.it

Regia: Francesco Pieropan      operatori video: Claudio Dal Castello e Sergio Baldo

Guarda anche l’intervista a: Cesare Menini

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *