21 marzo 2012 3 21 /03 /marzo /2012 21:19

 

 

 

CIMG0807Visto  il grande interesse che abbiamo riscontrato , con il nostro servizio sulla ciclopista del sole abbiamo pensato di creare una nuova rubrica  curata da: Franco Chesini e Roberta De Bortoli , che si occuperanno principalmente di far conoscere le ciclopiste e gli intinerari ciclabili (e non solo )del territorio veronese , inoltre potrete seguire e partecipare al gruppo che è stato creato sul portale Bussolengonline.it

La bicicletta è un ottimo strumento di svago e passatempo ed insieme ci aiuta nel mantenimento di quella forma fisica che è alla base della qualità di vita.

Qualche ora di sano movimento immersi in ambienti naturali, interessanti dal punto di vista paesaggistico e gradevoli alla vista , possono servire per distoglierci dal tran tran quotidiano  e rilassarci in ambienti amici permettendoci così di ricaricarci. E’ bello poi ritrovare tra i cascinali e le fattorie, quella sensazione di vivere al contatto con la natura e cogliere il susseguirsi delle stagioni attraverso i vari aspetti della campagna. Dai prati bianchi di brina nel periodo invernale, al rosa tenue dei peschi fioriti in primavera, al rosso dei papaveri nei campi di grano d’estate, alle infinite sfumature di giallo delle foglie in autunno, è tutto un susseguirsi di colori ed insieme di profumi e sapori che riusciamo a cogliere nei vari periodi dell’anno.

Inoltre la bicicletta ci permette di esplorare zone prima sconosciute, che passando veloci in auto non ne cogliamo la loro bellezza. Un mondo fatto di silenzio e tranquillità, dove la vita scorre lenta e sempre uguale, come il corso dei fiumi che ne solcano il paesaggio, una perenne staticità che pullula però di vitalità. E fra filari di viti e campi di barbabietole non è raro imbatterci in lepri e fagiani che fuggono al nostro passaggio. Potremo udire il melodioso canto del merlo e notare lo svolazzare della gazza, potremo fermarci a riposare all’ombra di un boschetto o goderci il panorama che ci offre la vista del lago. CIMG3593

Queste e tante altre sensazioni ho raccolto nel corso dei vari anni passati in sella alla mia “dueruote”. E, dei tanti giri percorsi alla scoperta di nuovi e interessanti  scorci di campagna ho voluto raccoglierne alcuni tra i più caratteristici. Ecco qui una selezione di questi percorsi che spaziano dal facile al più impegnativo, tutti con partenza da Bussolengo e che toccano le campagne verso sud, o le colline moreniche del Garda, la Valpolicella o le pendici dei nostri monti. Una varietà di itinerari che penso sia accessibile a tutti e soprattutto pensando che a volte una piccola fatica sarà ripagata dalla bellezza della località raggiunta e poi si sa, dopo la salita c’è sempre la discesa.

Una priorità nella ricerca di questi itinerari era di limitare al massimo i tratti trafficati e di privilegiare le strade secondarie magari sterrate che in questi anni sono sempre andate diminuendo con l’avanzare dell’asfalto anche in campagna. Comunque qualche inevitabile punto di attraversamento di strade di grande traffico deve essere affrontato con prudenza. Inoltre attenti a quei cani che nelle campagne attraversate ci vedono come usurpatori invadenti sul loro territorio. Solitamente si limitano ad abbaiare e… can che abbaia…

Sicuramente un ciclista di mountain-bike è un amante della natura e perciò sarà superfluo consigliare di lasciare intatto al suo passaggio l’ambiente attraversato.  Godiamoci il paesaggio, immergiamoci nella natura e divertiamoci sui nostri sentieri alla scoperta dell’ambiente che ci circonda e… bona pedalada  ! !

 

Franco Chesini

 

 

fotogallery

 

 

 

 

                               A cura di Franco Chesini

Condividi post

Published by veronareport.over-blog.it - in Eto Volù la Bici Pedala !
scrivi un commento

commenti

Contatta Verona Report

Ricerca Nel Sito

Sostenitori

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

seguici_su_facebook.png

 

 

 

Le nostre rubriche


Eventi

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

CORSI E CONCORSI

Mondo Associativo