21 luglio 2011 4 21 /07 /luglio /2011 21:20

 

 

 

Non conosce età il Festival del Garda. Al Parco Castello di Lazise il tour dell’estate gardesana è di casa da ormai sedici anni, praticamente dalla prima edizione, ma non per questo è calata nei confronti della kermesse l’attenzione da parte dell’amministrazione comunale e l’affetto del pubblico sempre più numeroso. La freschezza dello spettacolo, la capacità di stupire e di coinvolgere la folla da parte degli artisti sul palco rimane la fortuna di un format che dopo tre lustri non dà segni di cedimento. Autorita.jpgBene ha fatto il patron Enrico Bianchini a tenere la barra dritta sui tempi di durata dell’intero spettacolo, massimo due ore, e “snellire” alcuni passaggi  a partire dell’intuizione di far uscire in passerella contemporaneamente sia le miss e il mister in gara per i due concorsi di bellezza presentati da Laura Zambelli. Ciliegina sulla torta la conduzione dell’attore Manuel Casella, neo papà, in grado di mettere a proprio agio i tanti giovani alla ricerca della ribalta.  Il tutto senza far venir meno il pathos per una gara che nelle sezioni musicali ha visto, nella categoria nuove proposte, il passaggio al turno successivo della ventenne Arianna Lorenzini di San Massino (Vr) con una inedita “ninna nanna”. Corsa finita invece per Maria Clementi di Concamarise.
Nella sezione Interpreti passano il turno il ventiseienne Massimilano Corrà di Bologna con un pezzo degli Aerosmith e Stefania Discorsi, diciottenne studentessa veronese al liceo psicopedagogico che ha prosposto “Adagio” di Lara Fabian.
Davvero difficile per la giuria composta anche dal sindaco di Lazise Renzo Franceschini, l’assessore Claudio Bertoldi e il presidente del consorzio “Lago di Garda è…”  Giuseppe Greco scegliere miss Lazise in un gruppo di diciotto bellezze proventi da varie parti del Nord Italia. Alla fine la fascia è andata a Serena Abate, 16 anni di Castiglione delle Stiviere. Alle sua spalle Giulia Albrigo, 19 anni di Verona (Miss Ambiziosa), Valentina Antonini, 20 anni di Verona (Miss Gardacqua), Marta Calore, 17 anni di Padova (Miss Italmoda) e Giada Cortinovis, 17 anni di Bernareggio (Miss Principe di Lazise).
Nel corso dello spettacolo pieno d’applauso per il cabarettista Roberto De Marchi, già protagonista a “Paperissima Sprint” e “Colorado Caffè”, per la parentesi culturale da Renata Leali e dedicata a Roberto Benigni, e le incantevoli ragazze del corpo di ballo The Gamblers dirette dal coreografo Nando De Bortoli.
Ad assistere al Festival del Garda anche l’assessore provinciale Marco Ambrosini.

 

Stefano Ioppi  Ufficio Stampa  Festival Del Garda

Condividi post

Published by veronareport.over-blog.it - in Festival del Garda 2011
scrivi un commento

commenti

Contatta Verona Report

Ricerca Nel Sito

Sostenitori

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

seguici_su_facebook.png

 

 

 

Le nostre rubriche


Eventi

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

CORSI E CONCORSI

Mondo Associativo