1° CICLORADUNO INTERNAZIONALE DELL’AMICIZIA



1° CICLORADUNO INTERNAZIONALE DELL’AMICIZIA

Dal 14 al 21 giugno il Lago di Garda è stato lo scenario per il primo “Cicloraduno Internazionale dell’Amicizia”. Organizzato dalla Fiab, Amici della Bicicletta di Verona, quest’anno il raduno dei cicloturisti e degli amanti della due ruote in generale ha avuto una valenza internazionale. Lo scopo è stato quello di promuovere l’uso della bicicletta come mezzo alternativo per andare alla scoperta di paesaggi e territori cogliendone l’essenza e le peculiarità che difficilmente si riescono a percepire con un turismo tradizionale.

Luci, colori, profumi e sapori, un territorio, quello del Basso Lago di Garda che, insieme al suo entroterra, le Moreniche, il Mincio e la Val d’Adige è stato capace di calamitare l’interesse e la curiosità di centinaia di amanti del pedalare; un pedalare sano, ecologico e propenso all’ arricchimento culturale. Un modo inoltre per socializzare, per ritrovarsi insieme e scambiarsi esperienze, pareri, e a condividere giornate spensierate.



1° CICLORADUNO INTERNAZIONALE DELL’AMICIZIA

Ogni giorno sono stati organizzati vari percorsi, per ogni tipologia di biker: dal “turista” all’amante dello sterrato, dal tranquillo pedalatore allo sportivo più allenato. Peschiera Del Garda ha funzionato come centro logistico da cui si diramavano i vari percorsi i quali portavano a spaziare sui territori del basso lago Bresciano o lungo il Mincio fino a Mantova, fra le colline del Custoza, fra le terre del Bardolino e della Valpolicella o lungo l’Adige fino a Verona. Insomma una varietà di scenari e situazioni da accontentare qualsiasi tipologia di cicloturista.

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *