7 agosto 2016 7 07 /08 /agosto /2016 21:16

ll nostro portale va in vacanza. Verona Report interrompe le pubblicazioni per tutto il mese di agosto.
Dopo tanti giorni, settimane, mesi di “vivace” attività, una sosta è opportuna per riposarci un po’, ricaricarci, raccogliere le idee.
Ci auguriamo che fino ad oggi Verona Report sia stato in grado di offrire servizi video giornalistici e ducumentaristici interessanti e utili per la promozione del territorio.
A primi di settembre torneremo con altri servizi e nuovi contenuti.

Buona estate a tutti!

VERONA REPORT

Associazione di Promozione Sociale

Published by veronareport.over-blog.it
scrivi un commento
3 agosto 2016 3 03 /08 /agosto /2016 18:48
Festival del Garda 2016

Piazza Carlo Alberto gremita per la prima serata della 21^ edizione del Festival del Garda. "La nostra amministrazione, in sintonia con la ProLoco - ha sottolineato sul palco l'Assessore Leonardo Oliosi -, ha voluto fortemente riportare questo ultraventennale spettacolo a Valeggio, visto che mancava dal 2002, e la risposta dei nostri concittadini è stata più che positiva". Un pubblico che nonostante la temperatura della serata non fosse proprio tipicamente estiva, ha dimostrato apprezzamento assistendo numerosissimo fino alla fine i 120 minuti di spettacolo.

Festival del Garda 2016

Mattatrice della serata Laura Magni, forte delle sue esperienze a Zelig come Norma Passarin, la sindaca di Bogolone. Per lei è stato l'esordio al Festival del Garda, come anche per la presentatrice di questa edizione, Andrea Lehotska, già conduttrice su Rai3 del "Festival Internazionale del Circo di Montecarlo".

La serata ha decretato i migliori che approdano alla serata finale del 6 agosto a Garda. Per le sezioni musicali, in quella "Inediti" ha staccato il biglietto Orlando Capasso con la sua "10 minuti all'estate", mentre in quella "Interpreti" i due vincitori sono risultati Michele Zago e Francesca Marastoni.

Numerosa come sempre la partecipazione ai concorsi di bellezza del Festival, "Miss del Garda" e "Mister del Garda", presentati da Claudia Pinton, già Miss Grandi Festivals Italiani 2014.

Festival del Garda 2016

Beatrice Baldan studente 17enne di Padova è stata incoronata "Miss Valeggio s/M" dal Sindaco Angelo Tosoni, mentre il bresciano 21enne Gabriele Treccani è "Mister Valeggio s/M", fasciato da Viola Sabbadini, componente del Direttivo della Pro Loco valeggiana. Nel concorso femminile, posto d'onore per Martina Avanzi, 21 anni, che ha conquistato la fascia di "Miss Parco Giardino Sigurtà", e poi Mirea Stabile, 19 anni, "Miss Galvani Trading", Sara Calabria, 17 anni, "Miss Principe di Lazise" e Nicole Fontana, 25 anni, "Miss Proloco Valeggio s/M".

Ad arricchire ulteriormente la serata nella "Capitale del tortellino", la vincitrice dell'edizione 2015 Adele Crema ed il rinnovato corpo di ballo del Festival "The Gamblers", formato da Ilaria Rossi, Annalisa Baitan, Michela Franchini e Linda Righetti, con le coreografie di Sarah Gregori. Acconciature per tutti i protagonisti della serata curate da Vanities di Giuseppe Pinnola.

Sulla nostra rubrica Verona in...Musica a breve, le esibizioni dei vari cantanti.

Vi aspettiamo tutti a Garda, sabato 6 Agosto per la FINALE

Festival del Garda 2016
Published by veronareport.over-blog.it
scrivi un commento
24 luglio 2016 7 24 /07 /luglio /2016 17:00
FORTE LUGAGNANO – VIVERE LA STORIA

Il Forte Lugagnano, in origine intitolato a “Prinz Rudolf”. È stato costruito dagli Austriaci tra il 1860 e il 1861 e fa parte della seconda cerchia di forti staccati a protezione della città di Verona, all’epoca piazzaforte di primaria importanza nella difesa dell’Impero Asburgico.

Per pianta e tipologia di costruzione è praticamente identico agli altri tre della cerchia esterna, ossia il Forte Gisella, il Forte Azzano e il Forte Tomba che differiscono tra loro solo per piccole variazioni nelle dimensioni e ovviamente per l’orientamento.

FORTE LUGAGNANO – VIVERE LA STORIA

La struttura è a pianta pentagonale con fronte di gola rettilineo e tamburo semicircolare in asse con la strada d’accesso con feritoie per battere il fossato. Le caponiere sugli spigoli del fronte principale erano dotate di quattro bocche da fuoco ed accessibili tramite due gallerie sotto il terrapieno. Sul ramparo superiore erano collocate le artiglierie in “barbetta” protette da un parapetto. Al centro del piazzale un grande ridotto accoglieva i locali per la vita della guarnigione che poteva contare fino a 450 uomini. Il Forte Lugagnano era fra i più forniti come potenza di fuoco ed era destinato a battere un vasto territorio che comprendeva la ferrovia e la strada per Brescia incrociando il tiro col gemello Forte Gisella a sud e col Forte Chievo a nord.

FORTE LUGAGNANO – VIVERE LA STORIA

Col passaggio al Regno d’Italia nel 1866 divenne proprietà del Regio esercito e dismesso non molti anni fa. Ora si trova in discrete condizioni di conservazione anche se la vegetazione incontrollata, in alcuni punti sta creando qualche danno.

Nel forte trovano la loro sede alcune associazioni tra cui “VIVERE LA STORIA”, una associazione culturale di rievocazione storica che si occupa della Seconda Guerra Mondiale, una sorta di museo vivente dove i volontari dell’associazione si dedicano a ricostruire scenari e situazioni tipiche di quel periodo.

FORTE LUGAGNANO – VIVERE LA STORIA

Il vicepresidente Umberto Nannini ci spiega ai nostri microfoni gli scopi e le finalità culturali e didattiche dell’associazione: far conoscere la storia attraverso la rievocazione di eventi bellici mediante figuranti in uniforme e con l’aiuto di mezzi , veicoli e attrezzature perfettamente funzionanti è sicuramente il mezzo migliore per far rivivere l’atmosfera di quei tempi tragici. All’interno del forte un interessante museo ottimamente fornito ricrea ambienti e scenari tipici di guerra e una serie di rare foto documentano una Verona sotto bombardamenti e distruzioni.

Insomma un’iniziativa lodevole rivolta a chiunque voglia approfondire la conoscenza di un periodo storico impresso nella memoria di molti ma per certi versi non ancora del tutto sviscerato.

http://www.viverelastoria.it/

Published by veronareport.over-blog.it - in forti e castelli veronesi
scrivi un commento
21 luglio 2016 4 21 /07 /luglio /2016 20:06
"Il Sorriso Arriva Subito"

Marcella Bernardinelli in arte Coccolite Giramondo ci presenta l'associazione di volontariato Clown Dottori "Il Sorriso Arriva Subito".

L'associazione trae ispirazione dal pensiero di Patch Adams sull'efficacia della terapia del sorriso anche nota come clownterapia.
Presta gratuitamente servizio negli ospedali e si pone come obiettivo di alleviare le situazioni negative e migliorare la qualità della degenza dei pazienti e dei loro familiari.
Il modo in cui i volontari si relazionano e giocano cambia a seconda del contesto, dell’età e dello stato psicofisico delle persone ricoverate.

"Il Sorriso Arriva Subito"

Un grande attenzione viene data quindi alla loro formazione, attraverso un corso specifico dove oltre all'insegnamento delle arti classiche del Clown, acquisiscono anche le competenze psicologiche, pedagogiche e sociologiche che li porta in grado di rendere efficace il loro intervento senza mai perdere il sorriso.

Capacità di ascolto e attenzione alle esigenze di ogni persona sono i requisiti necessari per prendere parte al corso che partirà il 30 settembre 2016.

"Il Sorriso Arriva Subito"

Dieci incontri dove verranno trattati i seguenti argomenti: le motivazioni del volontariato; umorismo una risorsa da scoprire nel volontariato; tecniche comunicative; elementi di relazione d'aiuto con i bambini ammalati; l'anziano malato; la gestione del mondo emotivo; il bambino e la famiglia; sicurezza e igiene nel servizio; tecniche di magicoleria; sculture con palloncini; il trucco del viso; il camice del clown.

Per maggiori informazioni e contatti
www.ilsorrisoarrivasubito.it
ilsorrisoarrivasubito@gmail.com

Published by veronareport.over-blog.it
scrivi un commento
8 luglio 2016 5 08 /07 /luglio /2016 18:25
 Campioni Italiani 2016

Tra novità assolute, riconferme e servizi televisivi su canali nazionali, l'11^ edizione verrà ricordata soprattutto per i numeri record di iscritti, non solo di artisti, ma anche di fotografi.

La giuria era formata dalla campionessa in carica di Pennello e Spugna, la romana Silvia Vitali, dalla campionessa del 2014, la riminese Marilena Censi, dall'artista fotografa Alessandra Salardi Tommasoli, e il direttore del settimanale "Donna al top" Paolo Mancini. A loro è spettato il compito di consacrare i 4 Campioni Italiani 2016 delle categorie professionistiche, oltre al migliore della categoria Amatori Bodypainting. Il tema era "Mondo fantasy".

 Campioni Italiani 2016

Sabato 4 giugno erano due le categorie in gara. Nella più partecipata di tutte, Pennello e Spugna, è stata proclamata Campione Italiano 2016 Marzia Bedeschi di Noventa Vicentina con assistente Elena Bettanello di Montebelluna (TV) e modella Sofia Checchi. Posto d’onore per Lucia Postacchini, di Fermo, nelle Marche con assistente la compaesana Ermanna Seccacini e modella Michela Luciani. Terzo posto per Barbara Passarini, di Cento (FE), con assistente Francesca Fiorini di Traona (SO) e modella Valentina Giovinetti. In quella dedicata agli Amatori Bodypainting, prima classificata la padovana Edda Polanzan con assistente Maurizio Renes, sempre di Padova, e modella Linda Salvato, secondo posto per Emma Camputaro di Rimini con assistente Ottorina Danese di Monteforte d'Alpone (VR) e modella Linda Crocetta, e terzo gradino per Alessia Bosa di Pove del Grappa (VI) con assistente Manuela Todesco di Solagna (VI) e modella Alina Maria Hotar.

 Campioni Italiani 2016

Domenica 5 giugno tre invece le categorie in gara. Nella categoria Facepainting, Campionessa Italiana è Andreia Gosio di Cividate Camuno (BS) con la modella Simona Serpellini, secondo posto per Elena Bettanello di Montebelluna (TV) con la modella Sofia Checchi e terzo gradino per Francesca Cavicchio con la modella Veronica Calini. Nella categoria Aerografo si è confermata Campionessa Italiana la romana Francesca Tariciotti con assistente Tiziana La Monica di Lido di Camaiore (LU) e modella Michela Maridati; seconda classificata Lucia Postacchini, di Fermo, nelle Marche, con assistente la conterranea Ermanna Seccacini e modella Azzurra Furgeri, e terzo posto per Alla Krasnova di Brescia con assistente Cristina Capobianco di Torino e la modella Anna Poli. Nella più spettacolare, Effetti Speciali, la Campionessa Italiana è risultata Gloria Bordin di Montagnana (PD) con assistente Andrea Maggiolo e modella Diana Verona. Secondo posto per la catanese di Riposto Giovanna Patanè con assistente Simone Stella di Catania e modella Chiara Mattiello. Podio più basso per Manuela Giorgino di Ceriale (SV) con assistente Alessandra Lilli di Roma e modella Elisabetta Luciani

 Campioni Italiani 2016

Premio per la migliore performance alla riminese Roberta Gazzetto di Monte Colombo di Rimini con la modella Jelena Jovecic.

“Il Campionato Italiano sul lago di Garda lo si può considerare la Sanremo dei corpi dipinti, sottolinea il produttore Enrico Bianchini. E questo grazie anche al progetto "Bodypainting's Friends" che abbiamo creato un anno fa insieme alle amiche Marilena Censi, Elisa del Favero, Tiziana La Monica e Giovanna Patanè, a cui si sono aggiunte Laura Colangelo, Alice Masia e Simona Meloni. In attesa di nuove adesioni".

Il Festival ha il patrocinio di molti Enti, in primis l’Amministrazione Comunale di Bardolino e la Fondazione Bardolino TOP, l’Associazione Albergatori di Bardolino, poi la Provincia di Verona, la Regione Veneto, il Consorzio Garda Veneto. Fra i partner del Campionato Italiano, ci sono anche Galvani Trading, AGSM, AMIA, Parco Giardino Sigurtà, Gardaland, Hollywood Dance Club e Verona Report

Published by veronareport.over-blog.it
scrivi un commento
2 luglio 2016 6 02 /07 /luglio /2016 15:51
FESTA DELLO SPORT

Si è conclusa con un buon successo di pubblico e di partecipanti la nuova edizione della “Festa dello Sport” organizzata dal Comune di Bussolengo per i giorni 3 – 4 - 5 giugno 2016.

Si è iniziato il venerdì con il raduno di tutti gli atleti ed i partecipanti alle 18:30 presso Piazza XXVI Aprile e sono state coinvolte buona parte delle realtà sportive del territorio e tante associazioni di volontariato. La novità assoluta è che la festa si è svolta in più parti del paese: dal centro storico alla parco Nieder-Olm, dagli impianti sportivi alla zona di Piazza dello Zodiaco fino alla località Porcella.

FESTA DELLO SPORT

Come spiega l’assessore alle manifestazioni Katia Facci, la festa è stata una grande promozione della pratica sportiva quale componente di crescita molto importante soprattutto per le fasce più giovani della popolazione. Lo sport è motivo di aggregazione, di impegno , di responsabilità e di gratificazione.

La Festa dello Sport è stata pertanto non solo una occasione per mettere in evidenza tutti questi valori, ma anche una tre giorni all’insegna del sano divertimento. Il nostro paese si è visto animare al punto da renderlo una vera e propria cittadella sportiva.

Un nutrito gruppo di band locali , assieme alle scuole di danza hanno animato le tre serate, nella zona degli impianti sportivi e durante il giorno gruppi di giovani musicisti si sono esibiti nella zona del centro storico.

FESTA DELLO SPORT

Nelle giornate di sabato e domenica, al mattino ed al pomeriggio ci sono state varie esibizioni dei numerosi gruppi sportivi che inoltre hanno dato la possibilità di provare le varie attività agli spettatori presenti in modo di coinvolgerli nella passione sportiva.

Queste le attività presenti : Auto sportive d'epoca, Scacchi, Scherma, Barche a vela, Basket, Pallavolo, Ginnastica artistica , Beach Volley e Beach Tennis, Mini golf, Pesca sportiva ,Badminton, Karate, Nordic Walking, Football americano, Zumba, Tennis tavolo, Volley rosa,Bocce, Tamburello. Atletica leggeram Calcio, Tennis, Rugby, Golf e Equitazione

E’ stato bello vedere l’entusiasmo che ha caratterizzato l’organizzazione della Festa dello Sport, e va lodato l’impegno di tantissime persone grazie alle quale è stata possibile realizzare questa iniziativa.

Published by veronareport.over-blog.it - in Bussolengo-Vr
scrivi un commento
25 giugno 2016 6 25 /06 /giugno /2016 07:39
Conclusione Concorso Fotografico "Viaggiando" 2016

Si è concluso a San Vito al Mantico l’ottavo “Concorso fotografico Viaggiando”, che quest’anno riguardava: “L’Adige nel territorio veronese”.

Il concorso, organizzato dall’Associazione di Promozione Sociale Verona Report, con il patrocinio del Comune di Bussolengo, si è avvalso del supporto tecnico e logistico dello studio fotografico “Focus foto&video“ e del portale www.bussolengonline come vetrina per il web. Inoltre, da quest’anno, è stato creato un gruppo dedicato su Facebook dove è possibile scambiare idee e opinioni.

Conclusione Concorso Fotografico "Viaggiando" 2016

Il tema di quest’anno, “L’Adige nel territorio veronese” segue un filone che ci porta alla scoperta del territorio vicino a noi per valorizzarne gli aspetti talvolta meno conosciuti o che sfuggono ad un contatto più superficiale. L’Adige attraversa tutta la provincia da nord a sud creando scorci e scenari suggestivi fra i più vari e questo hanno evidenziato le 78 opere esposte realizzate dai 27 concorrenti. E’ stato impegnativo per la giuria ricavarne una classifica, tenendo conto, inoltre, del voto popolare espresso online sul sito di riferimento.

Sono stati premiati i primi tre classificati con dei fotolibri di varie tipologie che potranno essere realizzati con le proprie foto con effetti e sfondi che ne esaltino la bellezza, il tutto offerto da Focus foto&video, partner dell’organizzazione.

Questa la Classifica:

Conclusione Concorso Fotografico "Viaggiando" 2016

Al 1° posto: “RIFLESSIONI” di Gianpietro Perinelli.

Sotto un cielo intenso e minaccioso gli alberi si specchiano nell’acqua del fiume in un’atmosfera quasi surreale e il bianco-nero ne accentua il senso di imperturbabile staticità. Da apprezzare l’uso del tempo di esposizione e l’equilibrio della composizione.

Conclusione Concorso Fotografico "Viaggiando" 2016

Al 2° posto: “MAESTOSO E SILENTE” di Luca Recchia.

Nell’ansa del fiume che scorre lento nell’atmosfera autunnale in un angolo pittoresco della Valdadige, l’autore ha saputo cogliere quel senso di tranquillità che il paesaggio trasmette. Il controluce ne esalta i colori e la composizione è ottimamente bilanciata.

Conclusione Concorso Fotografico "Viaggiando" 2016

Al 3° posto: “COLORI D’AUTUNNO” di Giovanni Maimeri.

L’immagine denota una sapiente maestria nella composizione, nel controllo della luce e della esposizione. Il perfetto specchiarsi degli alberi nell’Adige, il cielo, la terra e l’acqua, tutto forma un equilibrio piacevole e armonico che trasmette serenità.

Tante altre sono state de foto in graduatoria assolutamente meritevoli e va un plauso a tutti i concorrenti per la creatività dimostrata nel descrivere in tutte le sfacettature il nostro fiume.

Ricordiamo che una selezione delle opere andrà esposta a Bussolengo nell’ambito della Festa d’Estate di fine Agosto in uno spazio espositivo dato a disposizione dall’amministrazione.

Un doveroso ringraziamento va al Comitato Festa di San Vito al Mantico, alla parrocchia, a Don Domenico che ci ha dato la disponibilità dello spazio, all’Amministrazione di Bussolengo e soprattutto ai partecipanti che, indipendentemente dalla classifica, hanno contribuito con le loro opere alla realizzazione dell’iniziativa.

Grazie e… arrivederci al prossimo anno.

Visita la galleria delle foto

Accedi al gruppo su Facebook

Vai sul portale dell'associazione

Published by veronareport.over-blog.it
scrivi un commento
17 giugno 2016 5 17 /06 /giugno /2016 17:00
Premio Giulietta 2016

Il Premio Giulietta 2016 all'attrice e conduttrice televisiva Mar Il Premio Giulietta 2016 all'attrice e conduttrice televisiva Marisa Laurito
Venerdì 3 giugno, alle ore 19.00, sotto il balcone di Giulietta in via Cappello a Verona, è stato consegnato a Marisa Laurito, quale “icona” del teatro e della televisione italiana, il Premio Giulietta 2016. Marisa Laurito, uno dei volti più rappresentativi del teatro e della televisione italiana, riceverà il prezioso Trofeo Giulietta come riconoscimento alla donna e alla carriera. L’affermata attrice, cantante e conduttrice televisiva italiana, verrà pubblicamente insignita del prezioso titolo in occasione dei 30 anni dall’esordio dello storico programma “Quelli della notte”.

Premio Giulietta 2016

Durante la cerimonia,è stata consegnata la statuetta dell'eroina shakespeariana, simbolo del noto Premio scaligero, realizzata dallo scultore Felice Naalin. Il Premio Giulietta è nato nel 1991 con lo scopo di conferire un pubblico riconoscimento ai personaggi femminili che si sono distinti nel proprio campo, grazie all'impegno professionale e alla passione dimostrata. Il Comitato del Premio Giulietta 2016 ha scelto di insignire l’illustre “icona” del teatro e della televisione italiana per gli eccellenti risultati raggiunti nel corso di tutta la sua carriera e per gli importanti riconoscimenti ottenuti all'interno del proprio ambito professionale.

Premio Giulietta 2016

Marisa Laurito ha infatti lavorato accanto ad alcuni dei nomi più prestigiosi della televisione, della canzone e del teatro italiano, tra i quali Eduardo De Filippo, Renzo Arbore, Raffaella Carrà, Gianni Boncompagni, Adriano Celentano, Pippo Baudo e molti altri ancora. Grazie alla sua grande capacità comunicativa e ai notevoli risultati raggiunti nel mondo del teatro, del cinema e della televisione italiana, Marisa Laurito è divenuta personaggio popolare.

Oggi il suo nome si aggiunge alla galleria di donne straordinarie che, a partire dal 1991, hanno ricevuto il Premio Giulietta: Carla Fracci, Silvana Giacobini, Mariele Ventre, Manuela Di Centa, Cecilia Gasdia, Anna Fendi, Tiziana Ferrario, Paola Pezzo, Moira Orfei, Alda Merini, Licia Colò, Gigliola Cinquetti, Federica Pellegrini, Katia Ricciarelli, Sara Simeoni, Maria Giovanna Elmi e, infine, Sofia Righetti. Il Premio Giulietta gode del patrocinio del Comune di Verona

Premio Giulietta 2016

Nel corso della cerimonia è stato consegnato anche il Premio Speciale Maria Callas, istituito per evidenziare voci emergenti nel campo della lirica all'interno del panorama italiano. Il Premio Maria Callas 2016 è stato conferito al soprano Tiziana Scaciga Della Silva. Dopo aver conseguito la laurea in Giurisprudenza, inizia la carriera di soprano partecipando al Master di Alto Perfezionamento del M° Giuseppe Montanari (Teatro alla Scala di Milano) e nel 2003 alla prestigiosa Accademia Toscanini di Parma. Riceve il Premio "Selezione Voci Liriche Mario Basiola" e vince il Premio al Quarto Forum Lirico Europeo di Arles (Francia). Diviene ben presto protagonista di molte opere del repertorio operistico e, oltre ad un'intensa attività in teatri italiani ed esteri, porta al suo attivo numerose incisioni discografiche. Nel 2009 si segnala il debutto come Alice nel Falstaff di G. Verdi con l'Orchestra Sinfonica di Lecco. Protagonista al Castello Sforzesco di Milano con il ruolo di Donna Anna nel Don Giovanni di Mozart, nel 2010 ha tenuto diversi concerti lirici in Italia e all'estero. Recentemente è stata interprete delle celebrazioni per l'Unità d'Italia organizzate da vari teatri italiani e dall'Ambasciata italiana presso Malta.

Published by veronareport.over-blog.it
scrivi un commento
13 giugno 2016 1 13 /06 /giugno /2016 22:20
Concorso fotografico: L'ADIGE             NEL TERRITORIO VERONESE
Concorso fotografico: L'ADIGE             NEL TERRITORIO VERONESE

La Classifica del Concorso fotografico 2016
Dopo un’accurata valutazione delle opere in concorso, la giuria qualificata ha espresso una classifica tenendo conto anche del voto online che, come da regolamento, ha avuto un peso del 30% rispetto al voto della giuria. Ne è scaturita la seguente classifica:
sul podio,

Concorso fotografico: L'ADIGE             NEL TERRITORIO VERONESE

1°- RIFLESSIONI di Gianpietro Perinelli p. 30,4
2°- MAESTOSO E SILENTE di Luca Recchia p. 15,4
3°- COLORI D’AUTUNNO di Giovanni Maimeri p.12,4
Seguono…
4°- IL MIO ANGOLO NASCOSTO p. 10,4
5°- SOPRAVVIVENZA p. 9,6
6°- SUGGESTIONE p. 8,4
7°- TRANQUILLITA’ p. 8,2
8°- DOPO IL TEMPORALE
SPECCHIO D’AUTUNNO
NOTTURNO

Concorso fotografico: L'ADIGE             NEL TERRITORIO VERONESE

LA DANZA DI DAFNE
L’INVERNO A PESCANTINA p. 8
13°- GRETO DEL FIUME
OLTRE LA RAMURA
PONTE CASTELVECCHIO DI NOTTE
IMPOTENZA DELL’UOMO p. 7,2
17°- PONTE PIETRA NOTTURNO p. 7
18°- ROMANTICI BATTIBECCHI NOTTURNI p. 6,8
19°- L’AVANGUARDIA CREATIVA p. 6

20°- IL FIUME IN SECCA
INQUINAMENTO p. 4

Le premiazioni sono state fatte questa sera domenica 19 alle 21 e sono stati premiati i primi tre

classificati.

Seguirà a breve il servizio delle premiazioni.

Published by veronareport.over-blog.it - in Concorsi
scrivi un commento
11 giugno 2016 6 11 /06 /giugno /2016 10:15
ESPOSIZIONE FOTO CONCORSO "VIAGGIANDO" 2016
ESPOSIZIONE FOTO CONCORSO "VIAGGIANDO" 2016

E’ già allestita al Circolo NOI di San Vito al Mantico l’esposizione delle foto in concorso e questa volta il tema è: “L’Adige nel territorio veronese”. 78 sono le opere pervenutec con 27 concorrenti e il fiume è rappresentato in tutte le sue sfaccettature ed in tutti i suoi ambienti. Eccolo specchiarsi, verdeggiante fra le pareti di roccia della Valdadige o incunearsi nella ridente Valpolicella; Arcè, Pescantina, Settimo, Parona, San Vito stesso, sono tutte località caratterizzate significativamente dal passaggio del fiume che, nei secoli è stato veicolo di economia, cultura e relazioni fra popoli diversi. E poi Verona, abbracciata dall’Adige, dove i suoi ponti storici sono fra i soggetti più rappresentati. Infine la Bassa Veronese dove il fiume scorre lento e maestoso, quasi camuffato fra gli argini discreti in una lussureggiante vegetazione. Scorci e panorami, notturne e tramonti, bianco-nero e colore, le foto rappresentano una varietà di situazioni che descrivono il nostro fiume più di qualsiasi particolareggiata esposizione scritta. Insomma , un paesaggio fluviale da riscoprire, valorizzare e preservare.

ESPOSIZIONE FOTO CONCORSO "VIAGGIANDO" 2016

Le foto rimarranno esposte fino alla fine della festa rionale e la giuria è già al lavoro per stilare una classifica che verrà pubblicata sui siti aderenti al più presto possibile. Domenica 19 giugno, alla conclusione della manifestazione, si terrà la premiazione dei primi tre classificati.

Ricordo che funziona un sistema di valutazione popolare dove, collegandosi al sito www.bussolengonline.it ognuno potrà esprimere la propria preferenza e contribuire così, nella misura del 30% rispetto al voto della giuria, alla formazione della classifica finale.

Vi aspettiamo numerosi a visitare l’esposizione che rimarrà aperta nelle serate dei due weekend della festa rionale di S.Vito al Mantico dalle 20/30 alle 23/30.

Guarda e vota le foto in concorso

Segui il gruppo su facebook

Visita la galleria delle foto

www.veronareport.it

www.focusfotovideo.it

Published by veronareport.over-blog.it
scrivi un commento

Contatta Verona Report

Ricerca Nel Sito

Sostenitori

 

 

 

 

 

seguici_su_facebook.png 

 

Le nostre rubriche


Eventi e Concorsi

 

 

Mondo Associativo

associa